MaticMind acquista il 100% di Zeta: l'imprenditoria romana si espande nella fibra ottica

Mercoledì 20 Maggio 2020
MaticMind acquista il 100% di Zeta: l'imprenditoria romana si espande nella fibra ottica
MaticMind System Integrator italiano operante nel settore ICT, con un fatturato di 296 milioni di euro nel 2019, ha acquisito il 100% di Zeta srl, società italiana attiva nell'ambito della progettazione ingegneristica di infrastrutture per collegamenti in fibra ottica e 5G.

Maticmind è una società con sede a Roma, facente capo a Carmine Saladino, noto e intraprendente imprenditore nel capo dell'IT. La società progetta, integra e gestisce soluzioni tecnologiche innovative in ambito Networking, Cybersecurity, Datacenter & Cloud, aggiunge così al suo portafoglio una nuova offerta di servizi consulenziali, ampliando le proprie competenze in ambito ingegneristico, 5G e infrastrutture in fibra ottica.

Nata nel 1992, Zeta ha fatto segnare nel 2019 ricavi superiori a 5,5 milioni di euro e collabora con i più importanti operatori di telecomunicazioni del panorama italiano attivi nello sviluppo delle reti ultra broadband e 5G.

«Siamo entusiasti di questa operazione - dichiara Carmine Saladino, presidente e azionista di maggioranza di Maticmind - che ci permette di entrare in un settore in grande crescita, quale quello del 5G, rafforzando al tempo stesso le nostre capacità in ambito consulenziale e le nostre competenze ingegneristiche, importanti per noi per approcciare in modo diverso progetti, non solo in ambito infrastrutturale, legati ad esempio alle coperture 5G di campus o alla realizzazione di datacenter green, ma anche in ambito IOT. Proseguiamo nel nostro percorso di crescita che mira alla valorizzazione dell’eccellenza italiana nell’ICT, settore che, troppo spesso, invece tende alla delocalizzazione».

Zeta, che cambierà nome in Fibermind, ha in cantiere un piano di forte crescita nel 2020, che la porterà a ricavi poco sotto i 10 milioni. A seguito dell’acquisizione, infatti, pMaticmindotrà implementare economie di scala, espandere la propria presenza sul territorio italiano e contare sulla solidità finanziaria di Maticmind, che negli ultimi mesi ha proseguito nel piano di accrescimento delle proprie capacità in ogni settore della Digital Transformation, con particolare attenzione all’ambito della Security, collezionando anche importanti certificazioni.
Maticmind acquisisce il 100% delle azioni di Zeta srl, che continuerà a mantenere la propria autonomia operativa. Carmine Saladino rivestirà la carica di Presidente e Luciano Zamuner di CEO.

Si diceva che Maticmind è un System Integrator italiano operante nel settore ICT che progetta, integra e gestisce soluzioni tecnologiche innovative, grazie a competenze specialistiche in ambito Networking, Sicurezza, Collaboration, Datacenter & Cloud e applicativo. Maticmind lavora con clienti dei settori pubblico e privato appartenenti agli ambiti: Finance, Service Providers, Enterprise, Sanità, Education, Energy, Pubblica Amministrazione (PAC e PAL). Con oltre 750 professionisti e 11 sedi dislocate in tutta Italia, Maticmind nel 2019 ha fatturato circa 296 milioni.

Nata nel 2005 per volontà di un gruppo di imprenditori italiani - a partire dall’acquisizione della filiale tricolore di una holding straniera - l’azienda ha proseguito credendo in un percorso di crescita che valorizzi l’italianità, grazie alla lungimiranza della famiglia Saladino, in particolare nella figura di Carmine Saladino, presidente di Maticmind e azionista di riferimento della società. Ultimo aggiornamento: 18:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA