Meeting di Rimini al via, Mattarella: "Italia ha dato prova di energie morali e civili"

Martedì 18 Agosto 2020

(Teleborsa) - Si alza il sipario sulla 41esima edizione del Meeting di Rimini - da oggi martedì 18 agosto fino al 23 - che nell'estate segnata dalla pandemia che si è abbattuta sul nostro Paese da mesi ormai, si presenta ancora di più come occasione unica di riflessione.

Un titolo quasi profetico quello di quest'anno "Privi di meraviglia, restiamo sordi al sublime" pensato "quando nessuno si aspettava di affrontare, a causa del Covid-19, un periodo così eccezionale di sofferenza", come ha sottolineato il Presidente Bernhard Scholz.

Un'edizione "speciale", per ovvie ragioni diversa dal "format" al quale siamo abituati: ogni giorno ci saranno due iniziative al vicino Palacongressi (con al massimo 400 persone) mentre tutto il resto si potrà seguire online. Quello che non cambia è il marchio di fabbrica del Meeting: ragionare sulle questioni della vita, della politica, dell'economia e della religione senza slogan e mettendo a confronto opinioni diverse.

Tema dominante sarà, come inevitabile, quello della ripartenza e del mondo che sarà in epoca post-Covid. Per questo gli organizzatori hanno deciso di affidare l'inaugurazione di questa edizione speciale all'ex Presidente della BCE Mario Draghi, che "taglierà il nastro! alle 11.

Anche il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha inviato un messaggio di saluto: "Questa quarantunesima edizione del Meeting si svolge mentre la terribile pandemia semina sofferenze e morte a ogni latitudine, facendo irruzione nella nostra storia e costringendoci a un rallentamento, purtroppo con pesanti conseguenze economiche e sociali".

Mattarella si è soffermato anche sulla situazione dell'Italia con lo sguardo proiettato al futuro: "il nostro Paese ha dato prova, ancora una volta, delle sue energie morali e civili e soltanto nell'integrazione e nella solidarietà europea può costruire un domani adeguato per i suoi figli". Per il Presidente della Repubblica si tratta di un impegno economico, sociale, culturale a cui "tutti possiamo e dobbiamo contribuire. Le istituzioni anzitutto e l'intera società, con le sue forze economiche e le sue preziose autonomie sociali. Questo è il percorso per colmare i ritardi e rendere più saldi l'Italia e l'avvenire delle sue giovani generazioni".

Tante e diverse le iniziative, in presenza e a distanza, che mostrano un volto diverso da quello balneare con la città che si trasforma in una grande piazza pronta a ospitare molteplici eventi tra cui - come riporta Fsnews.it - il 20 agosto, il panel su mobilità e turismo con l'Amministratore delegato di FS Italiane, Gianfranco Battisti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA