Mercato auto, +13,3% le immatricolazioni a giugno in Europa. Nei 6 mesi rispetto al 2019 il calo è del 23%

Venerdì 16 Luglio 2021
Uno stock di auto in attesa di distribuzione

BRUXELLES - Le immatricolazioni di auto nuove in Europa accelerano anche in giugno, su base annua, con un incremento del 13,3% (il dato comprende l’Unione Europea, la Gran Bretagna e i paesi Efta) anche se non con le percentuali a tre cifre registrate nel bimestre aprile-maggio che si confrontava con i due mesi del severo lockdown del 2020 in Europa. Le immatricolazioni di auto nuove salgono così a 1,28 milioni di unità nel mese. Nel semestre il totale sale a 6,48 milioni con un incremento del 27,1% rispetto allo stesso periodo del 2020. Secondo i dati dell’associazione dei costruttori Acea, nell’Unione Europea l’aumento delle immatricolazioni il mese scorso è stato del 10,4% e nel semestre del 25,2 per cento. L’Italia ha registrato il terzo incremento maggiore a giugno (+12,6%) dietro alla Germania (+24,5%) e alla Spagna (+17,1%). In Italia a giugno sono state immatricolate 149.438 auto mentre il bilancio del semestre è di 884.750 unità (+51%).

Il comparto auto europeo recupera terreno rispetto al 2021 ma continua a vivere un momento di difficoltà. lo sottolinea il centro studi Promotor alla luce dei dati sulle immatricolazioni europee: nel primo semestre 2021 si è registrata una crescita del 27,1% in confronto allo stesso periodo del 2020 ma rispetto al 2019 si evidenzia un calo del 23%. ‘Nella maggior parte dei mercati fortemente depressa è soprattutto la domanda dei privati che in questo periodo, sempre per le conseguenze della pandemia, utilizzano meno l’ auto. Inoltre sono penalizzati dalla pandemia in larga misura anche sul piano economico e tendono a rinviare la sostituzione anche delle vetture più datate e ciò perchè l’invito sempre più pressante a optare per auto a zero o a basso impatto crea incertezza sul tipo di vettura da acquistarè, indica il Centro studi. Stellantis ha immatricolato a giugno 258.657 auto, l’11,5% in più dello stesso mese del 2020, con la quota che passa dal 20,5% al 20,2%. Nei sei mesi il gruppo ha venduto 1.378.773 vetture, in crescita del 32,1%. La quota sale al 21,3% rispetto al 20,5% dello stesso periodo dell’anno scorso. 

Ultimo aggiornamento: 19 Luglio, 09:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA