Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Morto Domenico Bosatelli, fondatore di Gewiss e Cavaliere del lavoro: aveva 88 anni

Martedì 14 Giugno 2022
Morto Domenico Bosatelli, fondatore di Gewiss e Cavaliere del lavoro: aveva 88 anni

L'imprenditoria lombarda e italiana in lutto per Domenico Bosatelli. Il fondatore di Gewiss è morto questa notte all'età di 88 anni nella sua casa, circondato dall'affetto della moglie Giovanna e dei suoi figli Fabio, Luca e Matteo.

Domenico Bosatelli, imprenditoria in lutto

La camera ardente è stata allestita presso Palazzo del Monte, a Bergamo in Viale Vittorio Emanuele II, 10/M. Nato ad Alzano Lombardo, in provincia di Bergamo, il 3 dicembre 1933, Domenico Bosatelli ha fondato Gewiss nel 1970 sull'intuizione dell'uso del tecnopolimero nell'impiantistica elettrica, facendola crescere a livello internazionale, con una presenza in più di 100 Paesi al mondo e oltre 1600 dipendenti. 

 

Domenico Bosatelli, da Gewiss a Chorus Life

Bosatelli ha ideato anche Chorus Life, società di promozione e sviluppo immobiliare il cui core business consiste nella progettazione di soluzioni che mirano alla riqualificazione delle aree urbane, puntando sulla qualità della vita e il benessere della persona. «Valori e temi che sono un riferimento anche del nuovo progetto imprenditoriale Chorustyle Design», si legge nella nota. Bosatelli è stato stato nominato Cavaliere del Lavoro il 2 giugno del 1994 dal Presidente Oscar Luigi Scalfaro, nel 2003 ha ricevuto la laurea honoris causa in ingegneria meccanica dall'Università di Bergamo e nel 2018 la cittadinanza onoraria di Alzano Lombardo e il diploma honoris causa di perito in meccatronica dall'Istituto Tecnico Industriale Paleocapa di Bergamo. Nel dicembre 2021 ha ricevuto la benemerenza civica del Comune di Bergamo. Nel corso della sua carriera imprenditoriale ha ricoperto la vice presidenza dell'Anie, è stato presidente della Fiera Intel, presidente di Prosiel, membro della Giunta federale Confindustria nazionale nel comitato tecnico economia e impresa e fondatore del gruppo Materie plastiche presso l'Unione industriali di Bergamo nonché fondatore del Centro Europeo per lo sviluppo delle applicazioni plastiche «Cesap» nel 1983. È stato anche vice presidente della Confederazione degli imprenditori italiani nel mondo e vice presidente della Camera di Commercio Italo Russa, consigliere della filiale di Bergamo della Banca d'Italia e presidente Luberg (Associazione Laureati Università di Bergamo).

Domenico Bosatelli, Gori: «Perdiamo un grande imprenditore, ci mancherà»

«Se n'è andato Domenico Bosatelli, un grande imprenditore italiano, bergamasco doc, creatore della Gewiss. Ci mancheranno il suo carisma visionario e il suo coraggio. Ci resta Chorus Life, il 'quartiere delle tre generazioni', il suo ultimo dono alla città». Lo scrive in un tweet Giorgio Gori, sindaco di Bergamo.

Ultimo aggiornamento: 16 Giugno, 09:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche