Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Ala approva il bilancio del 2021:
ricavi per 130,7 milioni di euro

Lunedì 4 Aprile 2022
Ala approva il bilancio del 2021: ricavi per 130,7 milioni di euro

l cda di Ala, multinazionale italiana con sede a Napoli, quotata all'Euronext Growth Milan di Borsa italiana, tra i principali player a livello mondiale nell'offerta di servizi di logistica integrata e nella distribuzione di prodotti e componentistica per l'industria aeronautica e aerospaziale, sia in ambito civile sia nel settore della difesa, ha approvato il bilancio del 2021: l'azienda ha riportato ricavi per 130,7 milioni di euro (-4,46% rispetto al 2020), un ebitda pari a 13,8 milioni (+6,15%), un ebit pari a 11,3 milioni (+7,61%) e un utile netto pari a 6,12 milioni (+1,32%). La posizione finanziaria netta è stata pari a 5 milioni, in diminuzione rispetto ai 27,3 milioni del 2020 (-18,31%). L'ebitda margin è passato dal 9,5% al 10,6%, frutto di un incremento della marginalità lorda nonché di una politica di efficientamento della struttura dei costi dell'intero gruppo. Il cda ha proposto all'assemblea del prossimo 28 aprile la distribuzione di 4,2 milioni di utili agli azionisti, staccando un dividendo di 0,47 euro.

«L'esercizio 2021 è per noi certamente un anno da ricordare. Dallo scorso luglio Ala è quotata sul segmento Egm di Borsa Italiana, un traguardo importante che ci ha spinto ad accelerare ulteriormente il nostro percorso di crescita», ha commentato l'ad, Gennaro Di Capua. «I risultati del 2021 ci confermano che il nostro modello di business, basato su un'offerta integrata, sulla presenza internazionale e sulla diversificazione settoriale, è vincente. Nel 2021 siamo riusciti a migliorare ulteriormente la nostra redditività rispetto al già molto significativo incremento registrato nel 2020. Siamo pronti per nuove acquisizioni, in Italia e all'estero, per continuare a consolidare la nostra leadership nell’aerospazio e per crescere in nuovi mercati».

Ultimo aggiornamento: 15:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA