Banca d'Italia, Liverino presidente del consiglio di reggenza a Napoli

Banca d'Italia, Liverino presidente del consiglio di reggenza a Napoli
di EMANUELA SORRENTINO
Lunedì 21 Dicembre 2020, 08:00
2 Minuti di Lettura

L’imprenditore del corallo Vincenzo Liverino, 68 anni, è stato riconfermato nell'incarico di presidente del consiglio di reggenza della sede di Napoli della Banca d’Italia. Liverino - presente nel consiglio dal 2002 - ricopriva questa carica dal 2017, quando subentrò al presidente Luigi D’Amato che si dimise perché nominato nel consiglio superiore (per 15 anni ne fu consigliere segretario).

La nomina è avvenuta nei giorni scorsi in modalità telematica. Il consiglio è formato da Stefania Brancaccio, Anna Di Luggo, Carlo Garolla di Bard, Adolfo Mutarelli, Nicola Giorgio Pino, Piero De Stefano di Ogliastro, Marco Zigon (reggenti), Mariavaleria Del Tufo, Teresa Naldi, Michele Nastri, Roberto Vona (reggenti censori), Benvenuta Rotondo (segretario). Vincenzo Liverino - esponente della quinta generazione di famiglia (come in foto) - cavaliere del lavoro della Repubblica Italiana dal 1997 e dal 2003 commendatore, è erede della dinastia di imprenditori del corallo, che ha iniziato a Torre del Greco la sua attività nel 1894.

L'imprenditore ha ricevuto tra i tanti premi e riconoscimenti il titolo di Maestro d’Arte e Mestiere dalla Fondazione Cologni. La famiglia Liverino possiede il Museo del Corallo più noto al mondo – creato dall’indimenticato padre Basilio - che conserva una notevole collezione di rari reperti in corallo e cammeo, raccolti sin dal XIX secolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA