Il Recovery plan è già in ritardo: entro l'estate da approvare provvedimenti semplificazioni e concorrenza

Giovedì 13 Maggio 2021 di Andrea Bassi e Alberto Gentili
Il Recovery plan è già in ritardo: entro l'estate da approvare provvedimenti semplificazioni e concorrenza

Sergio Mattarella scende in campo, a fianco di Mario Draghi, in difesa del Recovery. Il capo dello Stato, preoccupato per il ritardo accumulato e per le sorti del Piano da 248 miliardi che dovrà garantire l'uscita dell'Italia dalla grave crisi innescata dalla pandemia e il rilancio del sistema-Paese, ha chiamato al Quirinale Elisabetta Casellati e Roberto Fico per dare un segnale inequivocabile: le massime cariche dello Stato chiedono alle...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
Ultimo aggiornamento: 09:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA