Spotify licenzia 600 dipendenti, il Ceo Ek ammette: «Abbiamo investito prima che crescessero i nostri ricavi, non c'è efficienza a lungo termine»

L'azienda prevede di sborsare 35-45 milioni di euro di oneri legati alla cessazione del rapporto di lavoro che ha annunciato

Spotify licenzia 600 dipendenti, il Ceo Ek ammette: «Abbiamo investito prima che crescessero i nostri ricavi»
Spotify licenzia 600 dipendenti, il Ceo Ek ammette: «Abbiamo investito prima che crescessero i nostri ricavi»
Martedì 24 Gennaio 2023, 13:52 - Ultimo agg. 25 Gennaio, 09:53
4 Minuti di Lettura

Anche Spotify licenzia. Via dall'azienda dello streaming di musica il 6% circa della sua forza lavoro globale. Nel suo ultimo comunicato stampa, l'azienda ha dichiarato che i dipendenti a tempo pieno di Spotify sono 9.808. I tagli riguarderanno 600 persone. C'entra la pandemia di Covid. Quando i servizi di streaming sono letteralmente esplosi durante il lockdown si credeva che, anche una volta tornati alla normalità, non si sarebbe potuto più fare a meno di certi servizi digitali acquisiti durante le restrizioni Covid. Non è proprio così, e il Ceo di Spotify lo ammette candidamente ai suoi dipendenti in un comunicato

«Come molti altri leader, speravo di sostenere i forti benefici derivanti dalla pandemia e credevo che la nostra attività globale e il minor rischio di impatto di un rallentamento della pubblicità ci avrebbero isolato», ha dichiarato Daniel Ek in una nota inviata ai suoi dipendenti.

«Col senno di poi, sono stato troppo ambizioso nell'investire prima della crescita dei nostri ricavi. Per questo motivo, oggi stiamo riducendo la base dei nostri dipendenti di circa il 6% in tutta l'azienda. Mi assumo la piena responsabilità per le mosse che ci hanno portato qui oggi», ha aggiunto.

Google, licenziati 12mila dipendenti via e-mail. Il Ceo: «Dirottare i nostri capitali verso le principali priorità»


Ek afferma inoltre che Spotify non è abbastanza efficiente per garantire il successo a lungo termine dell'azienda.

«Passiamo ancora troppo tempo a sincronizzarci su strategie leggermente diverse, il che ci rallenta. E in un contesto economico difficile, l'efficienza assume un'importanza maggiore», ha dichiarato.

Secondo Ek, l'azienda ha dovuto procedere a licenziamenti perché l'attuale traiettoria di Spotify non era sostenibile nel lungo periodo. «Per dare un'idea del perché di questa decisione, nel 2022 la crescita di Spotify ha superato di 2 volte la crescita dei ricavi. Come ben sapete, negli ultimi mesi abbiamo fatto un notevole sforzo per contenere i costi, ma non è stato sufficiente», ha scritto Ek.

Microsoft verso il licenziamento di 3 mila dipendenti

Shakira si vendica dell'ex Piqué ed entra nella storia


I dipendenti di Spotify interessati saranno invitati a colloqui individuali nelle prossime ore. Riceveranno un'indennità di licenziamento che varierà a seconda dei requisiti locali di preavviso e della permanenza in azienda. In media, i dipendenti riceveranno cinque mesi di liquidazione.

Le ferie maturate e non utilizzate saranno pagate e la copertura sanitaria continuerà a essere garantita durante il periodo di liquidazione. In un documento, l'azienda ha stimato che sosterrà circa 35-45 milioni di euro di oneri legati alla cessazione del rapporto di lavoro. Spotify offrirà anche un supporto all'immigrazione e alla carriera.

Nell'ultimo anno, le azioni di Spotify sono scese del 50%, fino a 97,91 dollari per azione. Attualmente le azioni sono scambiate a 104 dollari nel pre-mercato, con un aumento del 6,22% rispetto al prezzo di chiusura di venerdì.

Cosa sta succedendo alle big tech? È un momento di transizione per i colossi digitali. Spotify non è l'unica azienda digitale che sta affrontando tagli e sta cercando di ristrutturare il proprio business. La scorsa settimana Microsoft ha annunciato il licenziamento di 10.000 persone, mentre la società madre di Google ha dichiarato di voler tagliare 12.000 posti di lavoro. Nelle ultime settimane Amazon, Meta, Salesforce e molte altre aziende più piccole hanno annunciato una serie di licenziamenti

Giganti WebSoft, Mediobanca: nel 2022 segni di frenata

Sanremo 2023, Will in gara con il brano "Stupido": ecco chi è. E da maggio parte il tour

© RIPRODUZIONE RISERVATA