Superenalotto, la gestione sarà ancora della Sisal

Giovedì 25 Luglio 2019
(Teleborsa) - Continueranno insieme, Sisal e Superenalotto, almeno fino al 2028. Grazie ad un'offerta da capogiro, il Gruppo di Emilio Petrone si è assicurato la gara dopo mesi di offerte, negoziati, trattative e finanziamenti con le banche: l'offerta economica si aggira intorno ai 220 milioni, oltre il doppio della società rivale della Repubblica Ceca Sazka. Sisal, oltre ad aver fatto l'offerta con l'aggio minore, ha ricevuto il migliore punteggio tecnico, riuscendo a garantirsi il gioco più "amato" dagli italiani per i prossimi 9 anni.

Il Superenalotto, da quanto è nato nel 1997, sostituendo l'Enalotto, ha raccolto circa 42 miliardi di euro, di cui 20,8 sono andati allo Stato. Il Jackpot, intanto, è salito al nuovo record di 195 milioni, premio mai visto in Italia, che si conferma però anche come premio maggiore all'estero: anche la migliore lotteria negli USA non riescono ad eguagliare quello italiano. Secondo alcuni studi, condotti dal Centro Nazionale Ricerche, la probabilità di vincere il Superenalotto è 1 su 622.614.630.


© RIPRODUZIONE RISERVATA