Tesla investe 1,5 miliardi di dollari in Bitcoin: accetterà pagamenti in criptovaluta

Lunedì 8 Febbraio 2021
Tesla investe 1,5 miliardi di dollari in Bitcoin: accetterà pagamenti in criptovaluta

Tesla ha deciso di investire 1,5 miliardi di dollari in Bitcoin e prevede di cominciare ad accettare pagamenti in criptovaluta. Lo riporta l'agenzia Bloomberg. La decisione di Tesla è contenuta in una comunicazione alla Sec, la Consob americana. Si spiega come il bitcoin garantisce «più flessibilità per diversificare e massimizzare ulteriormente gli utili». Se la società californiana fondata da Elon Musk dovesse cominciare ad accettare pagamenti in criptovaluta per l'acquisto dei propri prodotti sarebbe il la prima casa automobilistica a farlo.

Bitcoin in rally, supera quota 44 mila dollari dopo operazione Tesla

Musk è però al centro delle polemiche per aver provocato nelle ultime settimane attraverso una serie di tweet un incremento del valore delle criptovalute, non solo il bitcoin ma anche la meno conosciuta dogecoin schizzata del 65% in 24 ore dopo una serie di tweet di Muk e di alcune celebrity, dal rapper Snoopy Dog a Gene Simmons dei Kiss.

 

Bitcoin vola in borsa dopo l'operazione di Tesla

Nuovo, ennesimo balzo verticale del Bitcoin dopo l'annuncio della Tesla di aver acquistato a gennaio circa 1,5 miliardi in criptovaluta: la casa automobilistica creata da Elon Musk ha anche affermato di valutare la possibilità di accettare i Bitcoin come metodo di pagamento in futuro «in base alle leggi in vigore e su base limitata». Dopo la diffusione della notizia il prezzo dei Bitcoin è schizzato del 14% al livello record di 43.968 dollari. In un documento depositato presso la US Securities and Exchange Commission la società ha motivato la decisione, definendola «in linea con la sua nuova politica di investimenti, che prevede investimenti in asset digitali, oltre che in oro e altri asset non ancora definiti». Per Tesla in questo modo potranno essere massimizzati i rendimenti sulla liquidità che non viene utilizzata nella gestione quotidiana dell'azienda.

L'annuncio arriva dopo che nei giorni scorsi Elon Musk ha aggiunto il tag «#bitcoin» alla pagina del suo profilo Twitter, una circostanza che aveva già fatto aumentare il prezzo della criptovaluta. Musk in seguito ha rimosso il tag , ma ha continuato a fare riferimenti a Bitcoin e altre criptovalute, tra cui Dogecoin (in origine lanciata come una provocazione), che sono aumentate del 50% dopo la sua approvazione. Secondo alcuni analisti l'investimento di Tesla potrebbe essere un punto di svolta per la criptovaluta dal momento che - alla luce dell'investimento del brand - anche tutti gli azionisti della casa automobilistica di conseguenza sono esposti all'andamento dei Bitcoin, con una «esposizione al rischio di cambio».

Ultimo aggiornamento: 10 Febbraio, 08:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA