Turismo, l'addio di Enit a Magnani: «Promuoveva l'Italia come un sogno»

Lunedì 13 Settembre 2021
Turismo, l'addio di Enit a Magnani: «Promuoveva l'Italia come un sogno»

Enit, l'Agenzia Nazionale del Turismo ricorda Eugenio Magnani, uno dei direttori più determinanti dell'ente e incisivi per la promozione dell'immagine dell'Italia nel mondo. «La sua scomparsa è la perdita di un tassello fondamentale della memoria storica dell'Agenzia - ricorda Enit - È stato l'ultimo direttore della sede degli Stati Uniti fino al 2015 e ha tracciato tutto il percorso di Enit e dell'Italia negli anni 2000. La sua prematura dipartita a soli 69 anni lascia un vuoto lungo un cammino e una progettualità operativa che ha contribuito a rendere Enit sempre più un punto di riferimento incisivo nella crescita della Penisola. A lui va l'affetto e la riconoscenza per tutto il bene che ha fatto al Paese. Il suo motto "Smile & Dream" non può che renderlo immortale e una persona indimenticabile piena di saggezza e di profonda umanità. Instancabile ha svolto le sue delicate mansioni dirigenziali con dedizione e alto senso del dovere. Figura sobria, sapeva dare i giusti orientamenti gestionali portando l'ente a posizioni di assoluto livello nel comparto».

Nato in Liguria, a Ponte San Luigi, vicino Ventimiglia (da lui ritenuto tra i posti più belli del mondo), inizia molto giovane la sua carriera all’interno nell’Agenzia, ricoprendo incarichi sempre più prestigiosi, come la direzione della delegazione a Londra, per passare poi a New York, fino a diventare direttore Enit per l’America del Nord e, infine, nel 2006, la meritata poltrona di direttore generale, dopo anni di militanza sul campo. Da sempre appassionato del turismo e dell’Italia, Magnani è stato uno dei più brillanti delegati-manager sui quali la promozione turistica italiana abbia potuto contare per molti anni: con la padronanza della lingua inglese e un comportamento sempre molto diplomatico e affabile, Magnani ha diffuso soprattutto nei Paesi anglosassoni lo slogan “Smiles and Dreams” ovvero le caratteristiche che secondo lui più si addicevano al volto dell’Italia e al suo turismo.

Alla famiglia di Eugenio Magnani, alla moglie Grazia e ai tre figli - Lorenzo, Giulia e Alex - le condoglianze dell'ente che ha ispirato per decenni. I funerali si terranno domani 14 settembre, alle ore 11, presso la cattedrale di Ventimiglia

Ultimo aggiornamento: 16:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA