Ucraina, pioggia di missili in attesa del secondo round di negoziati

Ucraina, pioggia di missili in attesa del secondo round di negoziati
Giovedì 3 Marzo 2022, 08:15
2 Minuti di Lettura
(Teleborsa) - Una pioggia di missili continua a cadere sull'Ucraina, giunta al settimo giorno dell'occupazione russa con migliaia di vittime fra i civili. Nella notte, paracadutisti russi hanno invaso (e preso) la città di Kherson, un centro abitato strategico a Sud dell'Ucraina, mentre a Kharkiv sono state bombardate tre scuole, la Cattedrale e decine di edifici residenziali. La città di Mariupol è circondata dai russi e senza acqua.

E' questo il bilancio dei primissimi giorni di occupazione, che ha già creato una folla di profughi. Secondo l'Alto Commissario dell'Onu per i rifugiati, Filippo Grandi, circa un milione di persone sono fuggite dall'Ucraina da quando è iniziata l'invasione russa.

L'Assemblea generale delle Nazioni Unite ha adottato ieri una risoluzione che condanna l'invasione russa dell'Ucraina: 141 Paesi che hanno votato a favore, cinque contrari e 35 astenuti. Fra quello che hanno votato contro la risoluzione la Russia, la Bielorussia, la Corea del Nord, la Siria e l'Eritrea, mentre la Cina si è astenuta.

Condanna unanime dalle principali organizzazioni internazionali. Il pubblico ministero della Corte penale internazionale ha aperto un'indagine contro la Russia per presunti crimini di guerra nell'attacco all'Ucraina, mentre la Banca Mondiale ha annunciato la sospensione di tutti i programmi di aiuto in Russia e Bielorussia.

Frattanto, partirà stamattina in Bielorussia il secondo round di trattative fra Russia e Ucraina. I negoziati dovrebbero tenersi presso la foresta Belovezhskaya Pushcha, nella regione di Brest, al confine con la Polonia.
© RIPRODUZIONE RISERVATA