Pepsi fa causa per 125.000 euro a 13 contadini: tutta colpa di una patata brevettata

Pepsi fa causa per 125.000 euro a 13 contadini: tutta colpa di una patata brevettata
ARTICOLI CORRELATI
Una singolare vicenda vede contrapposti in questi giorni in India la multinazionale Pepsico e tredici contadini. Una vicenda, insomma, che vede contrapposti Davide e Golia. ha chiamato in giudizio gli agricoltori, colpevoli di aver coltivato senza autorizzazione una varietà di patata che la compagnia ha registrato e un'altra di cui detiene i diritti esclusivi. Quattro dei contadini sono dello stato del Gujarat, gli altri nove dei distretti di Sabrarkantha e Aravalli; il gigante multinazionale ha chiesto ai primi quattro un risarcimento pari a 125mila euro ciascuno, e 25mila agli altri nove.

PepsiCo acquista l'israeliana SodaStream per 3,2 miliardi di dollari

Il caso che vede imputati i quattro agricoltori del Gujarat è stato discusso ieri presso il tribunale commerciale di Ahmedabad, la capitale. I magistrati non hanno preso decisioni: nel corso dell'udienza, infatti, la PepsiCo ha proposto che i contadini, invece di pagare il risarcimento, firmino una dichiarazione in cui riconoscono che la proprietà dei diritti delle loro patate è della multinazionale e si impegnino a consegnare alla PepsiCo tutto il prossimo raccolto. L'avvocato degli agricoltori, Anand Yagnik, non ha accettato immediatamente la proposta di mediazione, anche perché c'è una forte mobilitazione di attivisti che chiedono che lo stato si schieri a fianco dei contadini per sostenere la loro piena innocenza e salvare i raccolti. La sentenza definitiva è stata spostata alla prossima udienza, che si terrà il 12 giugno.
Domenica 28 Aprile 2019, 18:21 - Ultimo aggiornamento: 28-04-2019 19:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP