Zuiki, 3 milioni di euro per la ripartenza della ditta di abbigliamento napoletana

Martedì 23 Giugno 2020
Per l'azienda partenopea di abbigliamento Zuiki inizia la ripartenza post-pandemia. La società con sede a Nola, diretta da Antonio Nacchia, può contare su un finanziamento di 3 milioni di euro finalizzato a garantire gli attuali investimenti. A erogarlo è Intesa Sanpaolo, garantito da Sace tramite Garanzia Italia, lo strumento del Decreto Liquidità destinato al sostegno delle imprese italiane colpite dall'emergenza Covid-19. Per il gruppo bancario si tratta della prima operazione del genere in provincia di Napoli, spiega il direttore regionale Campania, Basilicata, Calabria e Puglia Giuseppe Nargi.

“In questa situazione straordinaria, è prezioso avere il supporto di un partner come Intesa Sanpaolo, già al nostro fianco da lunga data. La collaborazione rappresenta un primo e importante passo per iniziare il cammino, in salita, verso una reale ripartenza. Il percorso è ancora lungo e complesso, ma siamo pronti ad accettare la sfida e a lavorare sodo per ritornare alla stabilità”, assicura Nacchia, managing director di Zuiki Ennepi.
Il marchio Zuiki, fondato nel 2003, oggi è presente sul territorio nazionale con quasi 150 punti vendita, tra diretti, franchising e outlet e uno all'estero, a Nizza, con un organico complessivo di 450 dipendenti. In diciassette anni è cresciuto (nel 2019 ha registrato un fatturato di 103 milioni di euro) scommettendo su un prodotto sempre nuovo a un prezzo competitivo, su un rapporto diretto con la produzione e continui innesti di collezione, con un sistema creativo e produttivo veloce, snello e capace di rispondere tempestivamente alle richieste del mercato, si legge in una nota. Ultimo aggiornamento: 13:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA