Viaggio nel centro commerciale:
«Vendite, i festivi valgono per cinque»

di Gigi Di Fiore

15
  • 555
Inviato a Marcianise

È difficile, dopo un fine settimana da 60mila visitatori, che qualcuno parli a favore della chiusura domenicale. Anche se è un lunedì, nel parcheggio, che ha qualcosa come settemila posti auto, sono ferme non meno di 500 auto. È il Centro commerciale Campania, uno dei primi dieci in Italia per numero negozi e ingressi.

Anche qui, naturalmente, il pieno di vendite e fatturati si fa la domenica. Intere famiglie arrivano in auto, passano qui dentro un intero pomeriggio e la serata, a volte comprano qualcosa, spesso mangiano o vanno in una delle undici sale cinematografiche. Il direttore Gianluca Galvani, manager della società francese Klepierre proprietaria del Centro dal 2015, si è laureato a Pavia. Non è in ufficio, ma dalla direzione fanno sapere che sulla questione della proposta del vice premier Luigi Di Maio, che prevede la chiusura domenicale a turno dei centri commerciali, non hanno nulla da dire. Nessun commento. Almeno da chi gestisce questa enorme area nel comune di Marcianise, con spazi dati in fitto nella galleria commerciale di 52mila metri quadri a 180 negozi, 25 tra ristoranti e bar, 11 sale cinematografiche su seimila metri quadri. In mattinata, anche le telecamere di Mediaset non hanno avuto il permesso alle riprese.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Martedì 11 Settembre 2018, 10:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 15 commenti presenti
2018-09-13 13:00:24
secondo me la liberalizzazione non ha portato sviluppo economico in italia ,anzi il contrario . Sono daccordo chiusi la domenica e i festivi piu' armonia e serenità nelle famiglie di questi lavoratori sicuramente sotto-pagati . Poi per giunta aumenterebbero le vendite nei negozi di vicinato che comunque mantengono famiglie intere e la famiglie risparmierebbero di piu' perche sono certo quando la domenica vanno a farsi la passeggiata nei centri commerciali comprano per la maggior parte cose superflue.
2018-09-12 11:17:15
La questione è che la mandria umana si è abituata a vederli aperti nel week end ed ha spostato le esigenze. Ma questo non è irreversibile. La necessità detta le regole e stabilisce le consuetudini diceva qualcuno. Togliete la possibilità di farlo la Domenica e la gente tornerà a fare la spesa famigliare il venerdì. E le persone che hanno una vita potranno godersela il week end, commesse e non, il problema sarò la protesta di tutti quelli che una vita non ce l'hanno la cui fantasia è offuscata dalle stesse identiche cose di sempre, con week end nei centri commerciali, di quelli che non avendo hobby o passioni preferiranno lavorare per qualche soldo in più che non sapranno con chi e come spendere, e sarà la noia che li ammazzerà tutti perché incapaci di farsi una gita fuori porto o una visita a un museo e così via. Che vita grama!Asmodeo
2018-09-11 20:31:51
invece di vendere la domenica vendete gli altri giorni- non è vero che in questi anni hanno creato lavoro- solo sfruttamento questa è la verita i5S fanno bene
2018-09-11 16:40:52
e allora pagassero il doppio della paga ai dipendenti, come fanno in Scandinavia! vogliono straguadagnare, ma non dividono la torta coi commessi.
2018-09-11 14:20:23
concordo con quanto scritto da Mentolo85. Sono contrario alla chiusura forzata dei negozi/centri commerciali lo trovo una limitazione non da poco nello sviluppo del paese. Piuttosto bisogna rivedere le condizioni di lavoro dei dipendenti e che i festivi siano ben pagati.

QUICKMAP