Wall Street a picco per timori su rendimenti e inflazione: - 4.62%

0
  • 4
Chiusura in forte calo per Wall Street. Il Dow Jones perde il 4,62% a 24.345,23 punti, il Nasdaq cede il 3,78% a 6.967,53 punti mentre lo S&P 500 lascia sul terreno il 4,11% a 2.648,54 punti.  A pesare sono i timori sulla possibilità che il ciclo fatto da bassa inflazione e bassi tassi di interesse sia vicino alla fine.

L'inflazione resta a livelli bassi ma i recenti dati sul mercato del lavoro, che hanno mostrato un balzo dei salari ai massimi dal 2009, sono - secondo gli osservatori - un segnale iniziale di un surriscaldamento dell'economia. I rendimenti sui Treasury a dieci anni, che tendono a salire con l'inflazione, sono saliti la scorsa settimana ai massimi da gennaio 2014.

Si tratta della peggior contrazione degli ultimi sei anni e mezzo. Secondo l’analista Brad McMillan la correzione si spiega perché
«i sentimenti erano troppo ottimistici e non si capiva cosa stesse spingendo il mercato sempre più in alto, c’era una eccessiva fiducia».

«I fondamentali di lungo termine dell'economia restano »estremamente solidi«. Lo afferma la casa Bianca commentando il crollo di Wall Street.
Lunedì 5 Febbraio 2018, 21:43 - Ultimo aggiornamento: 06-02-2018 07:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP