Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

GIUSEPPE CONTE

Elezioni Quirinale, Salvini: «Centrodestra compatto e convinto su Berlusconi». Conte: no bandierine di partito

Il leader della Lega: "No a veti ideologici"

Giovedì 13 Gennaio 2022
Elezioni Quirinale, Salvini: «Centrodestra compatto e convinto su Berlusconi». Conte: no bandierine di partito

Corsa al Quirinale. «Centrodestra compatto e convinto nel sostegno a Silvio Berlusconi, non si accettano veti ideologici da parte della sinistra. Spero che nessun segretario e nessun partito si sottraggano al confronto ed alla responsabilità». Lo dice il leader della Lega, Matteo Salvini.

Quirinale, la Lega si smarca: «Se non c'è Berlusconi prepariamo un piano B». Salvini pronto a virare su Moratti

Letta: «Mattarella bis? Sarebbe il massimo». Sbarramento anti-Berlusconi

«Il movimento 5 stelle sta lavorando nell'interesse dei cittadini e ancor più adesso continuerà a farlo. Anche perché non abbiamo bandierine di partito da piantare, abbiamo da piantare la bandiera dell'Italia intera: quindi stiamo lavorando per trovare una soluzione che sia il più ampiamente possibile condivisa nell'interesse di tutti i cittadini affinché la stragrande maggioranza dei cittadini possa sentirsi coinvolta e orgogliosa da questa decisione». Così il Presidente del M5s, Giuseppe Conte.

«Il clima che si respirava l'altro giorno quando è stato commemorato David Sassoli in Parlamento era straordinario, di serenità e di armonia, di desiderio da tutte le parti di contribuire a guardare agli interessi del Paese e non alle differenze di parte. Si tratta di una grande lezione, un grande contributo. Se i grandi elettori, parlamentari e non, procedessero all'elezione del presidente della Repubblica David avrebbe un grandissimo merito». Lo ha detto Gianni Letta parlando all'uscita della Camera ardente di Sassoli davanti alle tv.

 

 

Ultimo aggiornamento: 18 Gennaio, 14:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento