CORONAVIRUS

Coronavirus, in Svezia ancora tutto aperto. E il Governo ora chiede poteri speciali

Martedì 7 Aprile 2020
Coronavirus, in Svezia ancora tutto aperto. E il Governo ora chiede poteri speciali

Ora il coronavirus fa paura anche in Svezia, dove il Governo ora chiede per tre mesi poteri speciali per combattere la pandemia, in un Paese che non ha ancora chiuso ristoranti e negozi, restando alle abitudini di sempre: il ministro della Sanità Lena Hallengren in una nota ieri pomeriggio ha detto che «la Svezia e il mondo si trovano in una situazione grave». 

Leggi anche > «Test immunità in arrivo tra pochi giorni». In cosa consiste, seguirà 4 criteri

La proposta di legge presentata dai socialdemocratici prevede che l'esecutivo possa adottare misure restrittive (anche chiudere negozi e ristoranti) senza l'approvazione del parlamento. Invece l'opposizione moderata, pur riconoscendo la necessità di decisioni rapide in un momento di crisi, ha affermato che ogni misura deve avere «legittimità democratica». 

Finora la Svezia ha mantenuto una strategia del «tutto aperto», ma a fronte di un aumento dei contagi e soprattutto dei morti, potrebbe presto allinearsi agli altri Paesi imponendo blocchi. «Vediamo la necessità di essere in grado di agire rapidamente se la situazione lo richiede, per proteggere vite umane», ha detto Hallengren. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA