Harry e Meghan, il principe sbarca in Canada. Cittadini infuriati: «Non vi paghiamo». E scoppia lo scandalo «foto pirata»

Martedì 21 Gennaio 2020 di Simone Pierini
Harry e Meghan, il principe sbarca in Canada. Cittadini infuriati: «Non vi paghiamo». E scoppia lo scandalo «foto pirata»

Harry e Meghan, da un caos a un altro. Dopo la scelta di rinunciare allo status di membri attivi della Royal Family e il trasferimento dalla Gran Bretagna al Canada le polemiche non si fermano. Anzi, nella nazionale nordamericana è già esplosa la bufera contro gli sposini "in fuga". Il principe Harry è infatti arrivato oggi in Canada, dove ha raggiunto la moglie Meghan e il figlioletto Archie. E subito si è aperta la polemica se a pagare per la loro sicurezza dovrà essere il paese nordamericano. La risposta del governo «deve essere semplice e succinta: no», si legge oggi in un editoriale del «Toronto globe and mail», uno dei principali quotidiani canadesi.

Leggi anche > Meghan Markle e Harry addio, Camilla gongola davanti alle telecamere: il video imbarazzante​

Leggi anche > Meghan, l'attacco del padre Thomas Markle: «Non è la ragazza che ho cresciuto»

Fra i commenti dei lettori contrari al pagamento, citati sul sito, spicca quello di Olga Eizner Favreau. La decisione di Harry «di sfidare le tradizioni familiari non deve assolvere la famiglia reale dalla responsabilità di assicurare la sua sicurezza - scrive la lettrice di Montreal - è la famiglia reale che deve pagare per proteggerlo, non Harry e certamente non i contribuenti canadesi».
 

 

Ma Harry e Meghan vogliono pace e meno pressione dei media. Vogliono rendersi indipendenti. E rilanciano la battaglia contro la stampa britannica minacciando nuove azioni legali in caso di foto rubate. L'avvertimento arriva oggi dai loro avvocati, sulla scia della pubblicazione di varie immagini rubate di Meghan e di Archie sull'isola di Vancouver (dove solo nelle ultime ore la duchessa di Sussex è stata raggiunta dal consorte), uscite in questi giorni su quotidiani e siti del Regno.

Foto scattate da paparazzi da dietro alcuni cespugli per spiare la scena. Un comportamento illegittimo, che viola la privacy dei duchi e configura il reato potenziale di molestie in assenza di consenso esplicito agli scatti, hanno ammonito oggi i legali, citati dalla Bbc. Gli avvocati hanno inoltre già denunciato i tentativi di alcuni fotografi di penetrare nell'attuale residenza canadese dei Sussex, in violazione della proprietà privata.

 

Ultimo aggiornamento: 18:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA