Sbranata a 19 anni dai cani del vicino: era tornata a casa per prendere la borsetta

Giovedì 5 Settembre 2019
Sbranata a 19 anni dai cani del vicino: era tornata a casa per prendere la borsetta

Aveva solo 19 anni, è morta sbranata dai cani del vicino per una dimenticanza: Adrieanna McKenna O’Shea, studentessa e cheerleader, aveva infatti dimenticato la borsa in casa, quando per rientrare è stata sorpresa e attaccata dagli animali del suo vicino di casa che le hanno provocato ferite mortali.

LEGGI ANCHE
Morto nella notte Marko, travolto dal treno a vent'anni. «I ragazzi ridevano»

È successo il 23 agosto a Knoxville, Tennessee, ma i media americani hanno riportato la notizia solo ieri, quando la ragazza è morta dopo diversi giorni di agonia: i cani erano cinque, un mastino, un pitbull, due mix di mastino-labrador e un mix di Rottweiler e labrador, che l’hanno morsa, sbranata e trascinata lontano dalla casa.

Quando sul posto è arrivata la polizia, allertata da un testimone che ha sentito la ragazza urlare aiuto, un agente ha sparato a uno dei cani: gli altri quattro sono stati invece portati in un canile locale. Adrieanna era in un lago di sangue, priva di conoscenza: è morta dopo una settimana di ricovero.

Sono in corso le indagini per chiarire come i cani, che il vicino di casa ha affermato avere in una recinzione elettrica, siano scappati dalla loro area invadendo il giardino della famiglia della vittima. «Sono orgogliosa di te perché hai combattuto duramente. Non dimenticherò mai il tuo belissimo viso e la tua energia», ha scritto Darlene, la zia della ragazza, in un commovente post su Facebook il 30 agosto, il giorno della sua morte.
 

Ultimo aggiornamento: 15:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA