«Nessuna istruzione per chi non si è vaccinato contro il covid»: ordinanza del sindaco di Washington

«Se lo studente non si mette in regola entro un periodo di 20 giorni scolastici, la scuola deve allontanarlo fino a quando la certificazione di immunizzazione non viene ottenuta dalla scuola»

Il sindaco di Washington ha deciso di non dare possibilità di istruzione a chi non è vaccinato: ecco le regole
Il sindaco di Washington ha deciso di non dare possibilità di istruzione a chi non è vaccinato: ecco le regole
Domenica 28 Agosto 2022, 21:55 - Ultimo agg. 22:18
3 Minuti di Lettura

Nuove direttive per i no vax. Il sindaco di Washington, Muriel Bowser, sta negando l’istruzione agli studenti non vaccinati contro il virus SARS-CoV-2. A rivelarlo è il quotidiano “Townhall”, spiegando che il sindaco ha specificato che per l’anno scolastico 2022-2023, che partirà lunedì prossimo, tutti gli studenti e il personale dovranno fornire la prova della vaccinazione contro il covid. Nessuna alternativa, chi non è ancora vaccinato dovrà provvedere a farlo entro i primi 20 giorni.

Leggi anche > Air France, rissa in volo tra i piloti: assistenti in cabina per dividerli, paura sull'aereo Ginevra-Parigi

L’annuncio è stato pubblicato sul sito ufficiale delle District of Columbia Public Schools, insieme a immagini di studenti in maschera accompagnate dallo slogan «l’apprendimento avviene qui». Ma, come evidenzia la testata giornalistica, tali requisiti rigorosi sono particolarmente preoccupanti se si considera il tasso di vaccinazione degli studenti di colore che, soltanto l’anno scorso, erano il 57% del corpo studentesco.

Nessuna alternativa

Il sindaco non ammette scuse per i non vaccinati e nemmeno l’Ufficio del Sovrintendente statale all’istruzione di Washington: «Tutti gli studenti devono avere una certificazione di vaccinazione aggiornata in archivio presso la scuola entro i primi 20 giorni di scuola o non saranno autorizzati a frequentare la scuola o le attività scolastiche fino a quando la certificazione di vaccinazione non sarà assicurata dalla scuola. Se lo studente non si mette in regola entro un periodo di 20 giorni scolastici, la scuola deve allontanarlo fino a quando la certificazione di immunizzazione non viene ottenuta dalla scuola».

 Inoltre, il primo cittadino Bowser ha dichiarato che non sarà attivata la Dad in favore dei non vaccinati: «Non stiamo offrendo l’apprendimento a distanza per i bambini e le famiglie dovranno conformarsi a ciò che è necessario per venire a scuola». Nel District of Columbia, però, finora solo il 26% dei bambini tra i 5 e gli 11 anni ha completato il ciclo vaccinale primario, mentre la percentuale sale al 53% nei bambini tra i 12 e i 15 anni e al 58% nei ragazzi tra i 16 e i 17 anni.

Peraltro, stando a un sondaggio menzionato da “Townhall”, solo il 38% dei bambini in età scolare è favorevole all’obbligo di vaccino per gli studenti delle scuole elementari, mentre il 39% lo è per gli studenti delle scuole medie e il 41% per quelli delle scuole superiori. L’account Twitter del sindaco di Washington si è semplicemente limitato a ricordare la necessità di esibire la certificazione di avvenuta somministrazione del preparato anti-Covid: i non vaccinati non avranno diritto a seguire le lezioni.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA