Siria, l'allarme Unicef: 15 bambini morti per il freddo

Siria, l'allarme Unicef: 15 bambini morti per il freddo
In Siria 15 bambini sono morti nelle ultime settimane a causa del freddo e della mancanza di cure mediche, 13 di loro avevano meno di un anno. La denuncia arriva dall'Unicef. In particolare, le gelide temperature e le dure condizioni di vita a Rukban, al confine sud occidentale della Siria con la Giordania, stanno sempre più mettendo a rischio le vite dei bambini e in un solo un mese, afferma l'Unicef, «almeno 8 bambini - la maggior parte con meno di 4 mesi e il più piccolo nato da solo un'ora - sono morti».

Le vite dei bambini, denuncia l'Unicef, «continuano ad essere stroncate da condizioni di salute che potrebbero essere prevenibili o curabili. Non ci sono scuse perché questo continui a succedere nel 21/mo secolo. La tragica perdita di vite causata dall'uomo deve finire adesso». Ancora una volta, l'Unicef chiede a tutte le parti di «facilitare urgentemente l'arrivo di un convoglio umanitario a Rukban, che comprenda cliniche sanitarie mobili per distribuire aiuti e servizi salvavita e chiede a tutte le parti in conflitto e tutti coloro che esercitano un'influenza su di loro di garantire passaggi sicuri a tutte le famiglie alla ricerca di un luogo sicuro fuori dalle aree di scontro e di facilitare l'accesso all'assistenza medica salvavita per i bambini ovunque in Siria». «Non è sicuramente troppo da chiedere quando le vite di decine di migliaia di bambini - afferma l'organizzazione - ne dipendono».
Giovedì 17 Gennaio 2019, 11:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP