FAKE: Il 5G è pericoloso per la salute

Lunedì 8 Luglio 2019 di Francesco Malfetano
Quasi in contemporanea con le prime voci sull'arrivo del 5G, vale a dire lo standard delle connessioni mobili di quinta generazione in procinto di "invadere" le nostre vite, sono iniziate anche a circolare molte perplessità sull'impatto che la banda ultra-larga avrebbe potuto avere sulla nostra salute. In particolare i detrattori della "super connessione" hanno sostenuto un possibile aumento dell'esposizione ai campi elettromagnetici oppure che non si è a conoscenza dei veri effetti che le onde emesse dalle antenne 5G possono avere sull'uomo. 

Nonostante si sia già arrivati al punto di non ritorno, e cioè al punto in cui la distribuzione commerciale su larga scala anche in Italia sta per cominciare (i primi test sono in corso in interi quartieri di città del nostro Paese, su tutte Milano), fino a questo momento nessuno è riuscito a convincere i sostenitori della pericolosità del 5G. Per questo la Deputata 5 Stelle Mirella Liuzzi, membro della Commissione parlamentare per l’indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi oltre che della IX Commissione (Trasporti, poste e telecomunicazioni), ha pubblicato sulla pagina del Movimento un video relativo proprio al 5G e ai suoi potenziali rischi per la salute, rispondendo ad alcune domande e sfatando le «tante bufale che circolano» sulla banda ultra larga. Per sfatare le molte fake news sul tema la Liuzzi cita non solo l’Organizzazione Mondiale della Sanità che ha già studiato ampiamente le frequenze del 5G (perché sono in gran parte quelle del digitale terrestre) e che fanno parte della nostra quotidianità da tempo, ma anche l’Istituto Superiore della Sanità che ha già rassicurato sul fatto che non ci saranno rischi né incrementi di tumori.
 


 Ultimo aggiornamento: 11 Luglio, 17:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA