Rocca di Papa, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella visita il centro di accoglienza Mondo Migliore e ricorda il sindaco Emanuele Crestini. Foto Luciano Sciurba

Martedì 23 Giugno 2020
foto
Grande festa al centro di accoglienza Mondo Migliore di Rocca di Papa per la cerimonia di commemorazione del Sindaco  Emanuele Crestini alla quale ha partecipato il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, e il Presidente della CEI, cardinale Gualtiero Bassetti. L’evento, promosso dalla Cooperativa Auxilium, si è tenuto sulla via dei Laghi, dalle 18 alle 19.30  presso il centro di accoglienza . La cerimonia è stata aperta con l’inno di Mameli intonato dai bambini di 29 nazionalità ospiti di Mondo Migliore . il Presidente Mattarella, ricordando Emanuele Crestini, ha ribadito le parole del suo discorso di fine anno, “l’Italia vera è una sola, è quella dell’altruismo e del dovere, e tutti dovremmo seguire l'esempio di questo sindaco che si è sacrificato dopo lo scoppio del comune per salvare altre vite, morendo lui stesso dopo alcuni giorni di sofferenza e dolore ” . Grande gioia per la visita del Capo dello Stato hanno espresso  il fondatore della Cooperativa Auxilium, Angelo Chiorazzo e la vice sindaca di Rocca di Papa, Veronica Cimino . "Il ricordo del Sindaco Crestini è particolarmente importante oggi che è il tempo della ripartenza. Una ripartenza che è possibile solo rammendando le lacerazioni del tessuto sociale, come ha sottolineato il Cardinale Bassetti, e solo con il prendersi cura di coloro che sono più in difficoltà e restano indietro, come ci insegna quotidianamente Papa Francesco . In questo il sindaco di Rocca di Papa è stato un esempio  ». Hanno partecipato al ricordo del Sindaco autorità civili, religiose e militari, responsabili delle associazioni e delle scuole del territorio che collaborano con la struttura che ad oggi ospita 296 migranti di 29 nazionalità tra i quali 45 gruppi familiari e 52 minori. La polizia di stato, i carabinieri della locale stazione, insieme alla polizia locale, protezione civile e altre forze dell'ordine, reparti speciali e alla scorta del Quirinale, hanno tenuto alta l'attenzione con un imponente cordone di sicurezza intorno alla struttura. E' stato anche piantumato un ulivo e scoperta una lapide con le parole del Presidente della Repubblica, riferite al sindaco Crestini, alla presenza dei familiari del primo cittadino scomparso, la mamma Vanda e la figlia piccola Mariaregina, quest'ultima ha regalato una foto del padre al Presidente Mattarella, ed una targa ricordo della sua visita. Foto Luciano Sciurba © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche