I medici staccano la spina al paziente sbagliato per un caso di omonimia