Amatrice: tre anni dopo il sisma: ecco come è il paese oggi

Sono passati tre anni dalla notte del 24 agosto 2016, quando alle 3.36 una potente scossa di terremoto di magnitudo 6 colpì Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria lasciando 299 morti, 365 feriti e migliaia di sfollati. I paesi più colpiti Amatrice e Accumoli, nel Reatino dove i morti sono stati rispettivamente 237 e 51. Interi borghi dell'Appennino ridotti a macerie. Oggi il ricordo con la fiaccolata nella notte e la messa stamattina in memoria delle vittime ma il ritorno alla normalità va ancora a rilento mentre procedono inchieste e processi per alcuni crolli.