La vergogna dei giardini del Maschio Angioino, tra topi, rifiuti e degrado