Masterchef 13: la fotogallery della quinta puntata

foto

Doppio episodio giovedì 11 gennaio per la quinta puntata di Masterchef 13, che ha dovuto dire addio a ben due apiranti chef. L'ultima eliminazione in particolare è stata tra le più commoventi, concorrenti e giudici in lacrime. Sfide infuocate, pacco da giù e coppie a sorpresa, sono gli ingredienti che hanno arricchito una delle puntate più divertenti mandate in onda fino ad ora. Scopriamo insieme cosa è successo.

Masterchef 13, Niccolò ed Eleonora coppia "reale": la strizzata al capezzolo fa impazzire giudici e social 

Masterchef 13: doppia eliminazione e un addio tra le lacrime. Ecco cosa è successo nella quinta puntata

Masterchef 13, puntata di... fuoco con i pompieri di Roma: Mystery box in coppia e invention test col pacco da giù. Nuovo eliminato

 

Le prove di Masterchef

 

 S’infiammano le sfide di MasterChef Italia, tra giudici scatenati nell’organizzare prove sempre sorprendenti e strategie ormai palesi tra i cuochi amatoriali. Bruno Barbieri, Antonino Cannavacciuolo e Giorgio Locatelli creano dapprima una Mystery Box con cucinata di coppia all’insegna della sintonia e della fiducia reciproca, quindi un Invention Test alla ricerca degli ingredienti più strategici contenuti in uno specialissimo e mitico “pacco da giù”.

A seguire, Prova in Esterna alle Scuole Centrali Antincendi di Roma, dove vengono addestrati i Vigili del Fuoco che operano in Italia, e Pressure Test dedicato ai funghi. Altri due aspiranti chef hanno abbandonato la Masterclass. (Che non sveliamo ancora per evitare spoiler a chi la puntata ancora non l'ha vista)

 

Mistery Box di coppia

 

La serata è iniziata con la Mystery Box che prevedeva la cucinata di coppia, mettendo in palio ovviamente una doppia Golden Pin: hanno lavorato assieme Sara e Beatrice, Filippo e Lorenzo, Deborah e Michela, Marcus e Alberto, Andrea e Antonio, Niccolò ed Eleonora, Anna e Alice, infine Settimino e Kassandra.

La Box nascondeva una mascherina per gli occhi e un bavaglio per la bocca, rispettivamente per “la mente” e “il braccio” della coppia: i primi, dopo aver assistito allo show cooking di preparazione del Fagiano in porchetta con vongole e salsa verde dello chef Barbieri e averne memorizzato i passaggi, si sono bendati e hanno dovuto spiegare il procedimento al compagno che, imbavagliato, non poteva chiedere ulteriori spiegazioni.

I giudici hanno assaggiato solamente le tre riproduzioni migliori, ossia quelle di Anna e Alice, di Deborah e Michela e di Niccolò ed Eleonora. A trionfare sono state Michela e Deborah, due donne forti che in questa prova di collaborazione hanno saputo fare squadra.

 

Prima eliminazione

Per chi ancora non ha visto la puntata consigliamo di non andare oltre nella lettura perchè verrà svelato il primo eliminato della quinta puntata di giovedì 11 gennaio. A ribaltare gli equilibri ecco l’Invention Test con chef Cannavacciuolo che mostrava alla classe un esempio del suo personalissimo “pacco da giù”.

I due componenti delle coppie hanno dovuto dividersi gli ingredienti in esso contenuti: una salsiccia, due lambascioni, 100g di farina, un pezzetto di caciocavallo e del salame. Gli ingredienti, evidentemente risicati, dovevano bastare per entrambi i piatti, e questo ha dato il la a strategie più o meno evidenti.

I giudici hanno tratto le conclusioni: Alberto è stato il migliore, mentre Beatrice, cestista 19enne di Roma, è stata la peggiore della prova e ha dovuto abbandonare la Masterclass.

 

La prova in esterna

Quindi la Prova in Esterna, con i concorrenti che si sono trasferiti alle Scuole Centrali Antincendi di Roma, lì dove sono stati formati tutti i Vigili del Fuoco che operano in Italia e dove, dopo test atletici e attività d’addestramento, 100 pompieri hanno giudicato i menù tipicamente romani delle due brigate.

Quella rossa (composta dal capitano Alberto con Deborah, Antonio, Filippo, Alice, Andrea e Niccolò) ha cucinato fiori di zucca ripieni con salsa a scelta e mezze maniche all’amatriciana, mentre la squadra blu (con Settimino come capitano, poi Michela, Anna, Eleonora, Lorenzo, Sara e Marcus) ha preparato carciofi alla giudia con salsa a scelta e saltimbocca alla romana con cicoria ripassata.

Kassandra non è stata scelta da nessuno durante la formazione della brigata, e sebbene i due capitani avessero la possibilità di chiamarla per sostituire in corsa un componente della propria squadra è rimasta in panchina durante tutta la prova: per lei Pressure Test di diritto, e con lei grembiule nero anche per i componenti della brigata blu, risultati sconfitti nella prova.

 

Pressur e eliminazione tra le lacrime

 

Durante il Pressure Test l’atmosfera è rimasta infuocata: Settimino ha salvato Sara e se stesso, mentre i restanti sei concorrenti (Lorenzo, Michela, Eleonora, Kassandra, Anna e Marcus) in 30 minuti hanno cucinato un tris di funghi (un risotto, una frittura e un terzo piatto a scelta), utilizzando almeno tre specialità tra porcini, cardoncelli, cornucopie, pioppini, portobello e orecchio di Giuda.

Per Anna i funghi si sono rivelati “velenosi”: il suo piatto non ha convinto i giudici e ha dovuto sfilare il proprio grembiule bianco. Farmacista di San Marco Argentano (Cosenza) di 62 anni, Anna è stata salutata tra le lacrime dei concorrenti e la commozione dei giudice. Con Locatelli, suo chef preferito, si è concessa un ultimo ballo.