Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Alpini, lo sfilamento sul lungomare di Rimini: in 90 mila per la 93esima adunata

Domenica 8 Maggio 2022
foto

È partito puntuale alle 9 lo sfilamento degli Alpini sul lungomare di Rimini in occasione della 93ma adunata nazionale. Migliaia le persone che già di prima mattina attendevano il passaggio delle Penne Nere lungo il tracciato di due chilometri. In tribuna d'onore sono presenti, fra gli altri, il presidente di Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini; il sindaco di Rimini, Jamil Sadegholvaad; il ministro per l'Innovazione tecnologica e la transizione digitale, Vittorio Colao e quello per i Rapporti con il Parlamento, Federico D'Incà mentre il ministro della Difesa, Lorenzo Guerini e i generali Francesco Figliuolo e Claudio Graziano hanno sfilato accompagnando il labaro dell'associazione nazionale Alpini assieme al presidente delle Penne Nere, Sebastiano Favero prima di raggiungere anch'essi il loro posto in tribuna. Il passaggio degli Alpini sul lungomare andrà avanti per tutta la giornata a concludere l'adunata. 

Allarme siccità, manca l'acqua per i campi: dalla Valle d'Aosta all'Emilia Romagna la contesa per alimentare le irrigazioni

Tra le autorità presenti allo sfilamento degli Alpini, oltre ai ministri Guerini, Colao e D'Incà, anche il Capo di Stato maggiore dell'Esercito, generale Pietro Serino; il generale Figliuolo, ora comandante del Covi; il generale Graziano, presidente del comitato militare della Ue; il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini; il sindaco di Rimini, Jamil Sadegholvaad, il presidente della Provincia di Rimini, Riziero Santi; il Prefetto della città romagnola, Giuseppe Forlenza; il comandante delle truppe alpine, Ignazio Gamba e il presidente dell'Associazione Nazionale Alpini, Sebastiano Favero, insieme al Vescovo di Rimini Francesco Lambiasi, al Labaro Nazionale dell'Ana e alle Bandiere di guerra di tutti i reggimenti delle Truppe Alpine. La sfilata, che durerà sino a sera, prevede il passaggio degli alpini suddivisi in settori, preceduti dalle formazioni militari, dalle Sezioni estere e da Protezione Civile e Sanità Alpina. A fare da colonna sonora le Fanfare delle due Brigate Alpine dell'Esercito: la Taurinense e la Julia. Entrambe sono formate da Alpini di professione, la maggior parte dei quali diplomati al conservatorio. La Fanfara della Brigata Alpina Taurinense è nata nel 1965 mentre la Fanfara della Brigata Julia è nata nel1967, in occasione del varo del sommergibile 'Bagnolini'. 

Ultimo aggiornamento: 13:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA