Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Carol Maltesi, le indagini della polizia nell'abitazione della vittima

Giovedì 31 Marzo 2022
foto

Il gip del tribunale di Brescia Angela Corvi ha convalidato il fermo di Davide Fontana e ha disposto il mantenimento in carcere del 43 enne dipendente di banca che ha confessato l'omicidio di Carol Maltesi, ammazzata, fatta a pezzi e i cui resti, dopo essere stati messi per due mesi in un congelatore, sono stati abbandonati a Borno, nel Bresciano, per «gravi indizi di colpevolezza». Nelle diciannove pagine di ordinanza di convalida del fermo il giudice si è dichiarata incompetente dal punto di vista territoriale e ha disposto la trasmissione degli atti a Busto Arsizio.

Carol Maltesi, il killer si spacciava per lei. L'ex compagno: «Rifiutò la videochiamata con il figlio, mi sono insospettito»

Ultimo aggiornamento: 11:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA