Laila, i funerali con rito islamico della donna schiacciata da un macchinario nel Modenese

Martedì 10 Agosto 2021
foto

Oggi alle 18 a Massa Finalese il funerale con rito islamico di Laila El Harim, la quarantenne morta in un incidente sul lavoro nell'azienda di packaging Bombonette di Camposanto (Modena). Due gli iscritti nel registro degli indagati: il legale rappresentante e il responsabile alla sicurezza dell'azienda. Secondo alcune indescrizioni di oggi non era stata formata all'utilizzo del macchinario nel quale lo scorso 3 agosto è rimasta incastrata e uccisa: sarebbe questa una delle conclusioni cui sarebbe arrivata l'indagine della procura di Modena.

«Laila El Harim non formata per l'uso del macchinario». Due indagati per omicidio colposo

«Laila è morta sul colpo», l'esito dell'autopsia: fratture di cranio e vertebre

Laila sarebbe morta sul colpo, una volta trascinata e schiacciata dal macchinario che stava utilizzando in quel momento, una fustellatrice. È quanto è emerso dai primi risultati dell'accertamento autoptico disposto dalla procura di Modena. La donna sarebbe deceduta a causa di fratture craniche e alle vertebre.

Ultimo aggiornamento: 20:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento