Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Siccità, acqua contesa tra Regioni: si va verso i razionamenti

Martedì 21 Giugno 2022
foto

Divieto di usare l’acqua dei rubinetti per innaffiare le piante di giardini e terrazzi privati, divieto di riempire le piscine, di lavare le auto private, in alcune aree ci saranno fasce orarie di erogazione, utilizzo dell’acqua soltanto per usi domestici primari e sanitari. Mentre tutta l’Italia continua ad essere soffocata dalla morsa del caldo e dalla mancanza di piogge, la parola d’ordine che sta per essere diramata per fronteggiare la siccità in tutta la penisola è: evitare gli sprechi. Dopo le prime ordinanze comunali, sono in arrivo quelle regionali. In allerta ci sono tutte le regioni del Nord, ma anche quelle del Centro, a partire da Lazio, Umbria, Toscana ed Emilia Romagna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA