Torino, pensionato uccide moglie, figlio disabile e padroni di casa a Rivarolo Canavese. Poi, si spara: è grave

Domenica 11 Aprile 2021
foto

Strage a Rivarolo Canavese (Torino) dove nella notte un pensionato ha ucciso la moglie, il figlio disabile e i padroni di casa. Poi, si è sparato, ferendosi gravemente e ora è ricoverato in gravi condizioni in ospedale a Torino. Lotta infatti tra la vita e la morte Renzo Tarabella, 83 anni. 

I carabinieri hanno rinvenuto poco dopo le 3 di stamani le quattro persone morte all'interno di un appartamento. Erano state colpite nelle ore precedenti con una pistola da un inquilino pensionato che, durante le fasi di accesso dei militari dal balcone dell'appartamento con l'ausilio dei vigili del fuoco, si è sparato ferendosi in modo grave.

 

Torino, pensionato uccide moglie, figlio disabile e padroni di casa a Rivarolo Canavese. Poi, si spara: è grave

 

 

Quattro vittime

 

Le persone decedute sono la moglie e un figlio disabile del pensionato, nonché una coppia di anziani coniugi, proprietari dell'appartamento e domiciliati in un altro alloggio al piano di sopra del medesimo stabile. La moglie del pensionato, Rosaria Valovatto, aveva 79 anni, mentrei il figlio Wilson aveva 51 anni.

Uccisi anche i vicini, proprietari della casa in cui viveva il pensionato con la sua famiglia: Osvaldo Dighera, di 74 anni, e la moglie Liliana Heidempergher, di 70.

 

La pistola era regolarmente detenuta

 

L'uomo si è sparato, ferendosi in modo grave, con la stessa pistola semiautomatica calibro 9x21 detenuta in modo regolare.

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 10:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA