Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

SILVIO BERLUSCONI

Marta Fascina, da addetta stampa del Milan alla carriera politica: ecco chi è la “non-moglie” di Silvio Berlusconi

Sabato 26 Marzo 2022
foto

Marta Fascina, la Non Moglie di Silvio Berlusconi nasce nel 1990  a Melito Porto Salvo, in provincia di Reggio Calabria ma cresce a Portici, in provincia di Napoli, dove si è trasferita con la sua famiglia, dove è stata eletta nel proporzionale. La comparsa (improvvisa) del suo nome nella lista di Forza Italia provocò non pochi malumori nel partito, soprattutto a livello regionale.

Marta Fascina, ecco chi è la "non moglie" di Berlusconi

Terminate le scuole superiori vola a Roma, e qui si laurea in Lettere e Filosofia. Prima del suo ingresso nel mondo della politica Marta Fascina si è avvicinata al mondo del giornalismo, con una carriera brillante, seppur breve, collaborando con diverse testate nazionali. In seguito affianca la carriera lavorativa a un’altra passione, il calcio. Fascina inizia a lavorare come addetta stampa, diventando press officer and public relation specialist per la società di calcio AC Milan, Marta è infatti super tifosa rossonera e soprattutto da tempo una fan dell'ex premier. 

La carriera politica

La descrivono come una ragazza semplice ma sveglia, poco appariscente (anche se a Milano amava frequentare il jet set rossonero). La carriera politica è iniziata da poco, solamente nel 2018, con la candidatura nelle liste di Forza Italia per la Camera. Viene eletta deputato nella circoscrizione Campania 1. Attualmente è anche segretario della commissione Difesa di Montecitorio e responsabile Sicurezza del gruppo di Forza Italia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA