Castelli Romani, sgominata banda di usurai: tre arresti e tre denunce Ariccia, Albano, Marino e Nemi

Martedì 24 Novembre 2020
foto

Castelli Romani, sgominata banda di usurai, sequestrati contanti e droga, arresti e perquisizioni ad Ariccia, Albano, Marino e Nemi.  I tre arresti sono stati messi a segno dai carabinieri dalla stazione di Ariccia, sotto la direzione della Procura della Repubblica di Velletri, in collaborazione con la compagnia carabinieri di Velletri che ha messo a disposizione circa 50 uomini e numerosi mezzi in mattinata.  L’attività ha portato alla luce una banda dedita all'usura sopratutto nei confronti di commercianti dei Castelli. I carabinieri hanno ricostruito l’organizzazione gerarchica nonché la precisa ripartizione di ruoli e funzioni tra i vari membri (procacciatore di clienti e intermediari) e hanno identificato numerose vittime. Gli investigatori hanno anche scoperto l’attività di spaccio di stupefacenti di uno degli indagati e denunciato ulteriori tre complici. Oltre all’ordinanza di custodia cautelare, i militari dell’Arma hanno anche eseguito decreti di sequestro preventivo per beni del valore complessivo di 85.300 euro. Uno dei destinatari del provvedimento Massimiliano Perciballi, 50enne di Albano, già conosciuto per reati analoghi, è stato portato in carcere mentre gli altri due sono stati sottoposti agli arresti domiciliari. All'alba di oggi gli arresti e le perquisizioni con l'aiuto anche dei cani e di un elicottero.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA