Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Ostia, sos costa, rischio crollo per la piscina dell'Esercito: devastante la mareggiata della notte passata

Sabato 27 Novembre 2021
foto

​Ostia, sos costa, rischio crollo per la piscina dell'Esercito: devastante la mareggiata della notte passata

 

Flagellata dalle mareggiate, è in pericolo la piscina dello stabilimento balneare dell'esercito sulla costa di levante a Ostia. Un lido storico, da sempre fiore all'occhiello del mare della Capitale, che rischia di essere spazzato via dalla potenza distruttrice dell'erosione. I militari che lavorano sul posto stanno difendendo la struttura con le unghie. Una corsa contro il tempo perché oggi e domani il meteo prevede onde alte fino a tre metri. L'area è stata messa in sicurezza e, al momento, non ci sarebbe il rischio di crolli. L'arenile, tuttavia, non esiste più e il consueto transito di podisti, cittadini e d'estate di turisti e bagnanti è interrotto dal lido ormai finito dentro l'acqua. Occorrono interventi immediati di ripascimento da parte della Regione Lazio e del X Municipio per salvare uno stabilimento che potrebbe essere inghiottito dalle mareggiate. A maggio scorso era crollata in mare la piscina dello stabilimento del dopolavoro Atac, in lungomare Amerigo Vespucci, il lido accanto a quello dell'esercito. A distanza di sei mesi, la situazione è peggiorata. I lavori di tutela della costa stanno andando avanti a singhiozzo. «Se non si interviene rapidamente, con criterio e con un cronoprogramma preciso dicono i cittadini si rischia di perdere lidi storici». M.D.M

© RIPRODUZIONE RISERVATA