CORONAVIRUS

Coronavirus Sora, il questore gli toglie la multa dopo la video-denuncia su Facebook

Domenica 19 Aprile 2020 di Roberta Pugliesi
Da sinistra il questore Leonardo Biagioli e il capo della Mobile Flavio Genovesi

Diffondono in rete un filmato inerente alla condizione di disagio familiare in cui vivono e dopo una multa per inosservanza al decreto anticontagio interviene la Questura che annulla il verbale. È una vicenda vissuta da una famiglia di Sora. Venerdì una giovane donna, madre di un bimbo disabile, dà il via ad una diretta sul profilo Facebook che immediatamente fa il giro della rete, con migliaia di visualizzazioni e condivisioni.

LEGGI ANCHE ---> Coronavirus Napoli, De Luca mette in quarantena Saviano, il paese del funerale-show

La signora lamentava che il proprio marito era stato ingiustamente sanzionato da un agente di polizia per aver violato le prescrizioni adottate per contenere la propagazione della pandemia. Dopo aver contestato l’intervento del poliziotto, ha fatto emergere una situazione di grave disagio all’interno del proprio nucleo familiare che più di tanti altri sta subendo le conseguenze dell’attuale periodo di emergenza anche a causa dello stato di disabilità del figlio.

Centinaia i commenti di vicinanza alla giovane madre, ma anche al papà e soprattutto al bambino e tanta anche la solidarietà che non è venuta meno proprio dalla Questura di Frosinone che ieri mattina, dopo aver appreso quanto accaduto, e soprattutto dello stato di bisogno della famiglia, ha teso immediatamente la mano.

Il questore ha, infatti, preso contatti con i protagonisti della vicenda, in particolare con l’uomo a cui era stata elevata la sanzione, offrendo la massima disponibilità ad intervenire per sopperire alle eventuali impellenti necessità di generi di prima necessità o medicinali.

LEGGI ANCHE ---> Coronavirus: secondo un esperto israeliano bloccare tutto è un errore

La mamma del bimbo, infatti, durante la diretta Facebook ha palesato le difficoltà oggettive anche nell’acquistare carne o medicine per il figlio. La condizione di disagio verrà evidenziata anche all’ufficio dei servizi sociali del Comune di Sora affinché vengano adottate tutte le misure necessarie ad alleviare lo stato di sofferenza che affligge la famiglia.

Il questore Leonardo Biagioli infine ha deciso di annullare il verbale di contestazione amministrativa nei confronti dell’uomo, una decisione che denota grande umanità in un momento difficile per tante famiglie.
 

Ultimo aggiornamento: 11:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA