Jacobs, matrimonio da sogno al lago di Garda con Nicole Daza

Matrimonio nel pomeriggio con rito civile a Gardone Riviera nel Bresciano, sul lago di Garda

Jacobs, matrimonio da sogno al lago di Garda con Nicole Daza
Jacobs, matrimonio da sogno al lago di Garda con Nicole Daza
di Redazione web
Sabato 17 Settembre 2022, 20:48 - Ultimo agg. 18 Settembre, 09:54
3 Minuti di Lettura

Marcell Jacobs ha detto sì. Il campione olimpico di atletica si è sposato questo pomeriggio con rito civile a Gardone Riviera nel Bresciano, sul lago di Garda, dove Jacobs - smoking nero, scarpa lucida e occhiali da sole - è arrivato in motoscafo da Desenzano. Abito bianco e molto emozionata la compagna Nicole Daza, che proprio oggi ha compiuto 29 anni, e che è la madre di due dei tre figli del campione.

MARCELL JACOBS HA DETTO SÌ, CELEBRATE SUL LAGO NOZZE CON NICOLE

Lo sposo è stato accompagnato dalla mamma, prima tifosa dell'azzurro. Per un matrimonio blindatissimo e riservato a 150 invitati - alcun arrivati anche dall'America come la nonna di Marcel, Claudia, mentre il padre Lamont è rimasto negli Stati Uniti per problemi di salute -, centinaia di curiosi hanno salutato i due sposi quando sono partiti da Desenzano del Garda e quando poi sono arrivati a Gardone Riviera. Il matrimonio con rito civile è stato celebrato a due passi dalle acque del lago.

JACOBS SPOSA NICOLE: GLI OSPITI VIP

La cerimonia alle 18 davanti ad amici e parenti. Nicole è arrivata per ultima, in un abito a sirena, con lo scollo a vu e trasparenze ricamate firmato dall'atelier "Nicole", che aveva scelto diversi mesi fa con la mamma. C'era tanta Italia, specialmente sportiva (il presidente del Coni Malagò ma anche il collega del salto in alto e amico Tamberi, con cui si è stretto in un lungo abbraccio) ma anche parenti dall'Ecuador (la terra di origine di lei) e dall'America (di lui). Non c'era il papà, come annunciato già nei giorni scorsi. Un'assenza che ha fatto parecchio rumore. Ma che non ha rovinato la loro giornata più bella. Era prevista pioggia, tant'è che all'ingresso delle hostess consegnavano degli ombrellini bianchi. Che per fortuna degli invitati, non sono serviti.

 

L'emozione della mamma e le fedi

C'era (e ci mancherebbe altro) l'altra donna della vita di Marcell, mamma Viviana Masini. È lei che lo ha cresciuto, svolgendo anche il ruolo di padre. Con lei la nonna Claudia, la zia e i cugini arrivati dagli Stati Uniti oltre che l'allenatore Paolo Camossi e la mental coach Nicoletta Romanazzi. L'emozione massima al momento dello scambio delle fedi, che Jacobs aveva fatto realizzare nel laboratorio di fiducia a Roma alla quale aveva affidato anche l'anello di fidanzamento: le fedi sono in oro bianco 18 carati, con un design a Dna con il simbolo dell'infinito e con brillanti naturali da tre carati totali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA