Luca Argentero, rissa sfiorata a Forte dei Marmi: «Voleva difendere la famiglia». Cosa è successo

L'attore era a cena con moglie e figlia, quando è uscito a litigare con i fotografi

Luca Argentero, rissa sfiorata a Forte dei Marmi: «Voleva difendere la famiglia». Cosa è successo
Luca Argentero, rissa sfiorata a Forte dei Marmi: «Voleva difendere la famiglia». Cosa è successo
Domenica 7 Agosto 2022, 17:43 - Ultimo agg. 8 Agosto, 17:48
3 Minuti di Lettura

Luca Argentero ha litigato con i paparazzi. Di nuovo. L'attore, protagonista della serie "Doc - Nelle tue mani" e presto conduttore di Striscia la Notizia, è stato "beccato" a inveire contro alcuni fotografi che stavano provando a riprenderlo insieme alla famiglia, a Forte dei Marmi. L'ex gieffino, dopo aver intimato ai fotoreport di allontanarsi, ha perso la pazienza. La scena, alla quale hanno assistito diverse persone, è stata raccontata dal settimana Vero, con tanto di immagini a corredo. Argentero, molto geloso della sua privacy, voleva difendere la sua famiglia dagli obiettivi indiscreti, spiega il settimanale. 

Antonella Clerici e Vittorio Garrone, presto sposi? Gli amici rivelano: «Lui le ha fatto la proposta»

Ditonellapiaga e Donatella Rettore hanno litigato? «Non si sono neppure salutate». Ecco come stanno le cose

Cosa è successo

Argentero, già famoso per il rapporto complicato con i paparazzi, avrebbe provato a mandarli via con le buone. Mentre era a cena con la mogie Cristina Marino e la figlia di 2 anni, li ha indicati facendo segno di andare via. Quando però si è reso conto che non ci sarebbe stato verso, ha perso la pazienza. Così è uscito e ha inveito contro di loro, senza però sforare in una rissa, come gli era successo in passato.

 

La rissa di Argentero coi paparazzi

Luca Argentero era stato protagonista di una rissa con alcuni paparazzi nel 2016. Il tutto ripreso e denunciato da uno di loro, in diretta tv. In quel caso l'attore si era giustificato parlando di «stalking», da parte dei reporter. Il caso aveva avuto una grande audience, molti colleghi lo avevano difeso spiegando che non sempre è facile mantenere la pazienza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA