Ragazzine minacciate col coltello:
bloccati sei baby bulli a Napoli

10
  • 455
Il branco fa paura. A Napoli l'aggressione, sventata dalla polizia. Sei giovanissimi bulli sono stati bloccati oggi pomeriggio. In piazza San Vitale, a Fuorigrotta, i ragazzini, un 15enne e cinque 14enni, avevano accerchiato le tre vittime, tutti 13enni, due ragazzine in compagnia di un amichetto e, dopo averli derisi, li avevano minacciati con un coltello, del tipo a scatto. Bloccati dagli agenti del Commissariato San Paolo e di una Volante dell’Upg. Per tutti è scattata la denuncia. I giovanissimi bulli, tre dei quali abitanti nel Rione Traiano, due nel quartiere Cavalleggeri d’Aosta e uno nel Rione Loggetta, sono stati affidati ai genitori. 
Sabato 28 Ottobre 2017, 20:02 - Ultimo aggiornamento: 29 Ottobre, 07:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 10 commenti presenti
2017-10-29 07:29:19
Affidati ai genitori, che saranno orgogliosi delle prime azioni dei figlioletti, i cosiddetti "è nu' buone guaglione".
2017-10-29 06:57:58
I genitori sapranno incoraggiarli per il resto della loro carriera criminale
2017-10-29 00:54:50
affidati ai genitori, che vogliamo sperare!
2017-10-28 22:32:46
Bulli con coltelli a scatto, credo che dovremmo chiamarli Delinquenti, e perche non gli anno domandato dove l'anno comprato.Magari quel signore o signora che ce la venduto passerebbe un po di problemi con la leggi e si toglierebbe la voglia di vendere i coltelli ai minori. Legge più severa per i minori ,e togliere l'affidamento hai genitori vediamo se si calmerebbe questa ondata di delinquenza
2017-10-28 20:13:43
Bla,bla, bla..... Solo chiacchiere. Da famiglie di delinquenti non escono santi. Se non punisci le famiglie i figli non impareranno. Via la melma da Napoli e leggi dure anche sui minori.

QUICKMAP