Renzi e la citazione della Tigre di Cremona: «Il governo? Parole, parole, parole...»

«Parole, parole, parole...». Matteo Renzi cita Mina e una storica canzone della "Tigre di Cremona", incisa per la prima volta nel 1972, per attaccare l'esecutivo giallo-verde. «Il Governo Salvini-Conte continua a parlare di immigrazione - scrive l'ex segretario del Pd su Facebook - la strategia di scommettere sulla paura funziona nel breve periodo. Ma alla lunga la realtà viene fuori». Renzi aggiunge che «parlano di immigrazione per non affrontare i temi su cui hanno vinto le elezioni».
«Il reddito di cittadinanza - osserva - è sparito, la Flat Tax un ricordo, la Legge Fornero è viva e lotta insieme a noi: erano solo slogan da campagna elettorale, con buona pace di chi ci ha creduto. L'unica misura partorita sino ad oggi è il Decreto Dignità: era talmente urgente che nessuno trova più il testo. Non scherzo: il decreto non è neanche stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale e nessuno sa che fine abbia fatto. Quando avranno finito con la propaganda - aggiunge l'ex premier -, sarà interessante confontarci. E vedere se e quali promesse della campagna elettorale proveranno a realizzare. Al momento sono solo parole, parole, parole».
Martedì 10 Luglio 2018, 13:52 - Ultimo aggiornamento: 10-07-2018 18:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 21 commenti presenti
2018-07-11 12:04:13
Scusa tu parli a nome degli italiani? Io sono italiano e, come tanti italiani, considero ancora Renzi l'unico vero statista presente ora in politica!
2018-07-11 14:57:08
Talmente statista che ha fregato mezza italia e voi ancora ad osannarlo.... non so se è lui stratega oppure siete voi che non ci arrivate!
2018-07-11 14:58:22
è talmente bravo che oltre ad aver (finalmente) affossato la sinistra adesso sono i suoi stessi "compagni a volerlo defenestrare!
2018-07-11 15:36:56
Scendi giù.
2018-07-10 18:28:02
se c'è uno che sulle parole ha costruito la sua fortuna è proprio renzi!!! peccato che fra tanto parlare non ha mai trovato il modo di fare autocrita per aver distrutto la sinistra e aver consegnato il paese ai fascisti!!! ma questo era evidentemente il suo sogno!!!

QUICKMAP