Portici piange padre Antonio Precchia, il decano dei parroci

1
  • 523
È morto improvvisamente padre Antonio Precchia, il decano dei parroci di Portici. Il sacerdote, 77 anni, si è spento a causa di un arresto cardiaco presso l'ospedale Loreto Mare di Napoli, dove era ricoverato da alcuni giorni per accertamenti, nonostante le sue condizioni cliniche non lasciassero presagire una morte così rapida. I suoi collaboratori hanno subito avvisato l'arcivescovo di Napoli, il cardinale Crescenzio Sepe, che si è detto addolorato per la notizia d ha comunicato l'invio di uno dei suoi ausiliari per la celebrazioni dei funerali, che si terranno presso la parrocchia che era guidata da quasi mezzo secolo da padre Precchia, quella di Maria Santissima Addolorata, alle 16.30 di domani. Oggi alle 17 sarà aperta la camera ardente in parrocchia.

Nato nel 1941, era stato ordinato sacerdote nel 1965 ed era parroco nella stessa chiesa dal 1972. I social network sono stati invasi di ricordi di padre Precchia da parte dei fedeli: molti lo ricordano come loro professore di storia e geografia a scuola, altri raccontano di come il sacerdote li abbia sposati e poi battezzato i loro figli. Sulla scomparsa di padre Precchia si è espresso anche il sindaco di Portici Enzo Cuomo: «Don Antonio ha detto era un sacerdote molto amato a Portici, che ha cresciuto nella fede generazioni di giovani. Un uomo umile, buono, generoso. Con la sua morte la città perde un pezzo della sua storia recente».
Sabato 25 Agosto 2018, 12:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-08-25 21:20:51
un grande. ci ha dato il pane. riposa in pace. un pensiero ai fedeli che saranno si orfani ma arricchiti dalla grande passione che padre antonio ha sempre dato.

QUICKMAP