Terremoti, vie di fuga dai Campi Flegrei con l'incognita cantieri

di Nello Mazzone

4
  • 225
Dopo oltre 18 mesi di attesa è stata approvata dalla giunta regionale la delibera nella quale vengono individuate le aree di incontro e i cancelli di accesso alla viabilità principale in caso di emergenza per la popolazione della zona rossa di Napoli e dei Campi Flegrei. E scoppia il caso: i 300mila residenti dei quartieri napoletani di Chiaia, San Ferdinando, Posillipo e Montecalvario dovranno utilizzare via Marina per scappare verso l'innesto dell'Autostrada A3, attraverso un percorso che ad oggi è ancora un cantiere aperto. E chi abita nei quartieri di Bagnoli, Soccavo e Pianura e nel territorio di Pozzuoli dovrà, invece, radunarsi nell'area di incontro di piazza Garibaldi-Stazione Centrale, che nelle stesse note inviate alla Protezione civile nazionale e alla Regione viene definita dai tecnici del Comune di Napoli «allo stato parzialmente praticabile, essendo in corso lavori di riqualificazione urbana» per il cantiere aperto per il completamento del parcheggio interrato.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 6 Settembre 2018, 07:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2018-09-06 16:31:06
Certo con queste persone che dovrebbero garantire la sicurezza, cè poco da stare "allegri" , i residenti della zona di Pianura-Bagnoli e dintorini, devono portarsi alla Stazione Centrale, chist sò pazzi e quando arrivi da vivi o da morto????
2018-09-06 10:37:01
Ma perchè vi affannate a "tentare" di risolvere una questione così importante quando non siete capaci di risolvere il quotidiano. Lasciate perdere non vi arrovellate il cervello, ci penseremo per proprio conto come in effetti avverrebbe col piano di evacuazione. Specialmente da quanto si è letto nell'articolo.
2018-09-06 09:30:58
questi de il mattino basta che parlano di terremoti....
2018-09-06 07:36:06
che bel piano quelli di Pozzuoli debbo raduranrsi a Piazza Garibaldi e' pazzesco! Piazza garlibaldi e' a pochi minuti dal Vesuvio... nella Mia opinione quelli di Pozzuoli dovrebbero dirigersi verso no sessa auranca ma non piazza Garibaldi quello e' il posto del piu' Caos ma siete matti? io mi ricordo il terremoto degli anni 80 ero al vomero e mi feci a piedi tutta la citta' era di notte poi verso la stazione centrale incontrammo un passaggio di fortuna da un conoscente altrmenti avevamo al dieci kilometri da fare a piedi credimi se sei di Pozzuoli dirigiti verso casera stai meglio non andare apiazza ise fai cosi vai dalla cenere alla brace voi cosa ne pensate? io se fossi a Napoli in tempo di terremoto del vesuvio o capmi flregrei scerei la mappa piu lonntana che si puo certo non me ne starei vicino al mare ne Andrei a Portici o Oercolano Andrei al lato oppost m anon poiazza garibaldi ma perche ci sta Garibaldi con Anita a salvarvi ? Ci sara' solo caoos gia' c'e' caos ogni giorno senza terremoto a Piazza Garbaldi figuriamoci on il vesuvio che trema ma vi siete fumate le pippe stasera? io consiglio a tutti I capani di aver eun passaporto valido in caso di terremoto andate all aereporto fuggite con il primo aereo chidere asilio orima di viaggiare dichiarate no provenienza senza terra e cosi' che si fa no land no country prendete il primo aereo per terre lontane scappate dall italia se potete mamma' non campa sempre pensa alla tua vita cocco

QUICKMAP