Ponte Genova, il ministro Toninelli: «Per la ricostruzione pensiamo a Fincantieri»

Ponte Genova, il ministro Toninelli: «Per la ricostruzione pensiamo a Fincantieri»
ARTICOLI CORRELATI
Nel decreto per Genova «la ricostruzione del Ponte sarà il primo obiettivo». Lo ha detto il ministro delle infrastrutture e trasporti Danilo Toninelli in audizione alla Camera, spiegando che partendo dalle regole attuali del Codice degli Appalti, sulla base dell'eccezionalità «potremo affidare direttamente a una società pubblica, pensiamo a Fincantieri, l'appalto per la ricostruzione del Ponte».
 
 


Venerdì in Cdm il 'decretone' per Genova. «Siamo al lavoro, abbiamo lavorato anche stanotte al decreto, che ho definito 'decretone', molto importante per far ripartire immediatamente Genova oltre all'attività per la messa in sicurezza delle opere infrastrutturali», ha detto Toninelli. 

«I lavori di ricostruzione del ponte non possono essere affidati ed eseguiti da chi giuridicamente aveva la responsabilità a non farlo crollare - prosegue -. Consentire ad Autostrade per l'Italia di ricostruire il ponte sarebbe una follia e sarebbe irrispettoso nei confronti dei familiari delle vittime del crollo del Morandi" dice il ministro, evidenziando che su questo "il governo è compatto". Inoltre, "sulla ricostruzione del ponte deve esserci il progetto, il sigillo dello Stato. E la ricostruzione va affidata a un soggetto a prevalente o totale partecipazione pubblica dotato di adeguate capacità tecniche».
Martedì 11 Settembre 2018, 10:56 - Ultimo aggiornamento: 12 Settembre, 10:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP