Di Maio: «Taranto non ha musei degni della Magna Grecia». E la direttrice del MarTa gli invia un tweet

Di Maio: «Taranto non ha un museo archeologico». La direttrice del MarTa gli risponde su Twitter: «Noi fra i più importanti al mondo»
13
  • 312
Luigi Di Maio fa infuriare la direttrice del museo archeologico di Taranto. Il pomo della discordia sarebbe stata una dichiarazione che il vicepremier ha rilasciato a Cartabianca, programmma televisivo di Rai 3. «Taranto non ha musei degni della Magna Grecia», ha affermato Di Maio. Una frase che non è piaciuta a Eva Degl'Innocenti, direttrice del MarTa, il museo archeologico di Taranto, che ha immediatamente replicato con un tweet apparso sull'account ufficiale del museo. 
 
«Egregio ministro Luigi Di Maio — ha twittato la direttrice — sarei molto onorata di poterla accogliere nel museo archeologico più importante della Magna Grecia, che ha sede proprio a Taranto, uno dei musei archeologici più importanti al mondo». Il capoluogo ionico custodisce nel suo museo archeologico alcuni dei più importanti reperti della Magna Grecia, esposti in passato anche a New York e all'Expo di Milano. Vedremo se Di Maio accetterà l'invito della direttrice del museo per poterli ammirare in prima persona. 
Mercoledì 12 Settembre 2018, 12:30 - Ultimo aggiornamento: 13 Settembre, 01:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 13 commenti presenti
2018-09-12 18:10:06
visto la "sua" grande cultura lei ha mai sentito parlare della galleria nazionale della puglia girolamo e rosaria devanna a bitonto??? non penso le assicuro che è un autentico gioiello!! questo per dirle che l'itaglia non è soltanto uffizi cappella sistina o brera!!!! certo che se si usa l'arroganza dell'ignoranza si resterà sempre tale!!!! in quanto a gigino non nuovo a grandi sprazzi di cultura se gli avessero detto MAGNA MAGNA grecia forse si sarebbe informato prima!!!!
2018-09-12 14:35:57
Quello che riporta la direttrice del MarTa non è affatto autoreferenziale. Il nuovo Museo, allestito con criteri nuovi , per quantità e qualità non ha nulla da invidiare ad altri più pubblicizzati. Rende perfetto onore al grandissimo centro della Magna Grecia. Forse Di Maio , per stare troppo sui social, non ha conosciuto abbastanza realtà di cui parla senza cognizione di causa. La realtà museale esiste, dunque. Ci sarà solo bisogno di lavorare perché tante persone, tra cui Di Maio, entrino nei Musei con un po' di preparazione. Cosa si prova? Ti senti smarrito tra tanta bellezza. Il corredo descrittivo, ricchissimo, non richiede ulteriori presenze, oltre la tua. Alla fine della visita, carico di meraviglia rimproveri te stesso per non esserci stato prima. Soprattutto per gli strepitosi ORI. Ma ,come al solito, vengono tanti visitatori dall'estero, mentre spesso proprio i cittadini sono assenti. Si vede che a Di Maio, attento a seguire qualsiasi cosa facesse Renzi per criticarlo, sarà sfuggita l'inaugurazione del secondo piano del Museo archeologico di Taranto.
2018-09-12 13:56:41
No comment!

QUICKMAP