Maltempo e danni, scuole chiuse a Napoli martedì 30 ottobre

Lunedì 29 Ottobre 2018
Un’ordinanza sindacale prevede la chiusura per la giornata di domani, martedì 30 ottobre, di tutte le scuole cittadine di ogni ordine e grado. Lo ha disposto il Sindaco Luigi de Magistris per consentire l’esame dei notevoli danni della non prevista, nella sua eccezionalità, ondata di maltempo, tenuto conto della sola allerta gialla, criticità ordinaria, diramata dalla competente protezione civile. In questa fase sarà coinvolta l’intera filiera della sicurezza nelle scuole (dai dirigenti scolastici, attraverso i loro responsabili alla sicurezza dei plessi, ai servizi tecnici delle Municipalità, alla protezione civile). Nell’ordinanza sindacale si sottolinea l’esigenza della chiusura delle scuole, anche alla luce delle prevedibili difficoltà nella viabilità a causa dei danni registrati in molte strade cittadine. Il Sindaco Luigi de Magistris, a nome dell’intera città di Napoli, esprime il più profondo cordoglio per la tragica morte del giovane Davide Natale ed è vicino alla sua famiglia.
 
 

ISCHIA
Domani tutte le scuole di ogni ordine e grado 
resteranno chiuse anche sull'isola d'Ischia. Lo hanno deciso i sei sindaci dell'isola, al termine di un summit che si è concluso in serata. A determinare tale scelta, si apprende dal sindaco di Barano Dionigi Gaudioso, problemi di viabilità su tutto il perimetro stradale dell'isola. Il maltempo di oggi ha causato la caduta di numerosi alberi, con l'acqua piovana che ha riversato pietre e terreno ovunque: da qui la necessità di liberare le strade e mettere in sicurezza la viabilità. 

CASORIA
Il sindaco di Casoria, Pasquale Fuccio, dispone la chiusura delle scuole per domani 30 ottobre. "Monitoriamo l'emergenza anche se le condizioni metereologiche fortunatamente dovrebbero migliorare. Ciò non toglie che su sollecitazione del Prefetto appare opportuno chiudere le scuole per effettuare una verifica di eventuali danni che potrebbero essere sfuggiti, vista l'agitazione di queste ore", scrive Fuccio. "Garantire la continuità scolastica è un nostro dovere ovviamente in sicurezza e per questo ho deciso di chiudere gli edifici scolastici cittadini", conclude il primo cittadino. Che aggiunge: "Approfitterò per effettuare personalmente e con la collaborazione degli assessori e dei dirigenti scolastici un sopralluogo nei vari plessi". Intanto, arrivano le prime segnalazioni di disagi: al plesso Petrarca si registrano infiltrazioni di acqua piovana dal tetto. Non mancano però anche le critiche: "Non si riesce a garantire il diritto alla scuola perchè non si è capaci di programmare una giusta manutenzione", dice sui social Maddalena Tramontano. 

(Domenico Maglione)

 
Ultimo aggiornamento: 22:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA