Reddito di cittadinanza 2019: requisiti per chiederlo, come ottenerlo, quando fare richiesta

Sabato 15 Dicembre 2018
La cifra
Il reddito di cittadinanza, proposta simbolo del movimento 5 Stelle, dovrebbe vedere la luce a marzo o aprile 2019, ma con delle modifiche rispetto alle previsioni iniziali. Il vice premier Luigi Di maio ha dichiarato che il fondo ad esso destinato sarà «intorno ai 7 miliardi», 2 in meno dei 9 previsti nella legge di bilancio che il Senato si appresta a riscrivere. Non potrà usufruirne, inoltre, chi possiede 5-6 mila euro in banca. Ma vediamo, nello specifico, a chi spetterà e quali saranno i requisiti per ottenere il reddito di cittadinanza.




Chi ha un reddito pari a zero avrà diritto all’importo intero del reddito di cittadinanza, mentre per gli altri rappresenterà un’integrazione per raggiungere i 780 euro. La quota cambia, poi, a seconda del numero di componenti del nucleo familiare. In una famiglia con i genitori disoccupati e figli a carico il sussidio potrà salire fino a 1.630 euro, ad esempio; per una famiglia con due genitori e un solo figlio la quota è di 1.014 euro. Chi ha una casa di proprietà non avrà diritto all’intera quota, cui verrà detratta una parte definita “affitto imputato”, che ammonta a 380 euro. Sarà probabilmente escluso dal beneficio chi è proprietario di una seconda casa o di un’auto immatricolata di recente, oltre a chi ha un conto in banca di 5-6 mila euro. 
 

REDDITO DI CITTADINANZA REQUISITI PER PER OTTENERLO

1) Aver compiuto la maggiore età.
2) Essere disoccupati o inoccupati. 
3) Avere un reddito di lavoro inferiore alla soglia di povertà in Italia, stabilita dall’ISTAT.
4) Percepire una pensione inferiore alla soglia di povertà.
5) Essere residenti in Italia da almeno 10 anni.

 

REDDITO DI CITTADINANZA I REQUISITI PER MANTENERLO

1) Iscriversi a un centro per l’impiego.
2) Dedicare 8 ore settimanali alla comunità per progetti e lavori socialmente utili.
3) Frequentare corsi di qualificazione o riqualificazione professionale.
4) Accettare una delle prime tre offerte di lavoro ricevute.
5) Comunicare tempestivamente ogni variazione di reddito








  Ultimo aggiornamento: 16:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA