Bimbo di 5 anni cade nello stagno, il cuore si ferma e torna a battere dopo due ore

Giovedì 14 Marzo 2019 di Alix Amer
Un bambino di 5 anni della città di Zongchang, nel sud-ovest della Cina, dopo un incidente ha ripreso conoscenza dopo 110 minuti senza battito cardiaco. Il piccolo stava giocando da solo quando all’improvviso è scivolato e caduto in uno stagno. A salvarlo, Yang Yu, 53 anni. L’uomo era in vacanza con i suoi genitori quando passeggiando ha visto i pantaloni del ragazzino che galleggiavano sulla superficie dell’acqua. Ha immediatamente chiamato i soccorsi ed è saltato nello stagno per tirare su il corpo che era posizionato a faccia in giù nell’acqua.

Bimbo di due anni cade in piscina e muore: «Era sfuggito a mamma e nonna»

Il bambino è stato portato di corsa al pronto soccorso dell’Ospedale di Yibin dove il dottore Wan Bo ha detto che non c’era più il battito. Lui e le infermiere hanno provato a rianimarlo per 40 minuti, erano ormai pronti a dichiararlo morto. Ma la madre e il nonno del piccolo lo hanno implorato di continuare a provare. «Non avevo il coraggio di scrivere l’ora della morte», ha detto il dottor Wan Bo. A quel punto hanno ripreso le manovre. Dopo 110 minuti, quando le speranze erano ormai perse «ha ricominciato a respirare da solo», è scritto nei rapporti dell’ospedale.
 
 
Ultimo aggiornamento: 21:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA