Grande Fratello, i rimpianti di Cristina Plevani: «Impreparata e ingenua. Ho perso contratti e possibilità»

Lunedì 16 Settembre 2019
Cristina Plevani (Instagram)
“Io non ero pronta, ero molto ingenua, venivo da un piccolo paese: sono stata sei mesi senza avere un'agenzia di comunicazione, ho perso molti contratti e possibilità”, Cristina Plevani è stata la vincitrice della prima storica edizione del Grande Fratello, diretto al tempo da Daria Bignardi.

Leggi anche > Stefano De Martino: «Io dopo Amadeus? Varietà senza schemi»



Si è portata a casa il montepremi ma non è riuscita a sfruttare il traino della trasmissione e oggi se si vedesse in tv non si voterebbe: «Ero bruttina – ha spiegato in un’intervista al “Corriere della sera” -  non ero brava a valorizzarmi, ero noiosa e patetica, insomma, una sfigata. Una così oggi mi darebbe i nervi, non mi sarei mai televotata. Penso che mi scelsero dal momento che avevo perso da poco i genitori, la ragazza sensibile orfana».



Oggi è tornata alla sua grande passione, il fitness, ma ricorda che partecipare al primo reality della televisione italiana non è stato facile: «Dentro la casa non avevo percezione di nulla. Non avevamo idea dei milioni di persone che ci guardavano, non immaginavamo l'impatto che il reality aveva sia dal punto di vista televisivo sia del costume. Una volta uscita fu un vortice, ricordo ancora che quando entrai in studio non riconoscevo i ragazzi che erano stati rinchiusi con me: con trucco e parrucco, vestiti come paggetti, erano irriconoscibili».

Ultimo aggiornamento: 17 Settembre, 12:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA