A Maddaloni KromLabòro FabLab:
in palio impiego per artigiani digitali

di Rossella Grasso

Tradizione e innovazione sono una sola cosa al KromLabòro, il FabLab di Maddaloni dove anche le idee più visionarie diventano realtà. È da qui che parte un bando per artigiani digitali. In palio due borse di studio di 2.000 euro per tre mesi di formazione sui temi della fabbricazione digitale e stage presso la Fonderia Nolana del Giudice.  Al termine dello stage l'azienda si impegna ad assumere almeno uno dei due vincitori della borsa. Un'iniziativa che vuole rendere sempre più tecnologico il settore dell'artigianato e favorire la creazione di posti di lavoro sempre più qualificati. C'è tempo fino al 1 ottobre per partecipare. 

Il bando è aperto a tutti coloro che non abbiano superato il 32° anno di età al momento dell'inizio della borsa, e che siano in possesso di diploma di laurea magistrale in discipline riguardanti l'ingegneria meccanica o la meccatronica, la robotica o comunque con prevalente indirizzo nel campo oggetto della borsa di studio, con voto di laurea pari o superiore a 101/110. Possono inoltre partecipare coloro che, pur non in possesso di un diploma di laurea magistrale, dimostrino di possedere comprovate competenze curriculari o esperienze nell'ambito dell'oggetto della borsa di studio, con riferimento in particolare ai temi relativi alla stampa 3d, alla prototipazione rapida, alle tecniche di digital fabrication, alla progettazione e realizzazione di macchine cnc.
 

Il Kromlabòro FabLab è una organizzazione senza scopo di lucro che opera dal 2016 a Maddaloni in provincia di caserta per creare un humus favorevole alla diffusione della cultura scientifica e dell'innovazione tecnologica. Svolge le sue attività valorizzando costantemente le risorse del territorio, nel contesto europeo ed euro-mediterraneo. Il Kromlabòro FabLab vuole rispondere in maniera efficace ai bisogni di trasformazione e maturazione dell'ambiente e del tessuto socio-economico in cui opera, con l'obiettivo strategico di promuovere la crescita civile, culturale ed economica di Caserta e della Campania. Il Kromlabòro è anche un centro di innovazione imprenditoriale al servizio dello sviluppo regionale, per sostenere la creazione di nuove imprese, attivare processi di innovazione economica per gli Enti e per il tessuto produttivo, contribuendo a promuovere la dimensione internazionale sul territorio.

Luogo di aggregazione sociale e di confronto professionale, il KromLabòro è un connettore di esperienze, nato da un'idea di Michele Turco, ed è ispirato dai valori del riciclo Creativo. Strutturato secondo le modalità di lavoro collaborativo (Co-working) si pone come centro di raccordo tra domanda e offerta nel settore della formazione. Promuove connessioni lavorative ed esalta figure professionali convenzionali ed innovative, è un’officina di advanced design e fabbricazione digitale per la realizzazione di attività di ricerca, formazione, divulgazione e produzione su temi che riguardano l'uso del digitale nelle pratiche progettuali e produttive in ambito manifatturiero. Particolare è la pratica della stampa 3D con biomateriali come la canapa o la risulta della potatura di arancio, materiali che si trovano facilmente nel casertano.

La Borsa di Studio in Fabbricazione Digitale è intitolata ad «Antonio Angarella», noto writer del casertano trovato morto l'anno scorso. Le Fonderie Del Giudice di Nola hanno spalancato le porte all'iniziativa per rendere sempre più 4.0 e al passo con i tempi la loro azienda. Da oltre quattro generazioni la famiglia Del Giudice lavora con grandi artisti nazionali e internazionali, affiancandoli nella realizzazione di sculture di diverso materiale, dimensione e complessità. L’esperienza maturata nel campo della fonderia e la capacità di mettere in pratica tecniche su misura in grado di soddisfare ogni esigenza dell’artista hanno reso la fonderia di Nola un punto di riferimento nel campo delle produzioni artistiche. Fonderia Nolana è oggi un’azienda che ha raggiunto l’eccellenza nella manifattura delle arti plastiche e nella realizzazione di opere scultoree con materiali come bronzo, alluminio, ottone, bronzo bianco, acciaio e resina. Gli specialisti del laboratorio sono in grado di seguire ogni fase della produzione dell’opera d’arte: dai primi studi del progetto fino alla realizzazione e installazione. Da circa un secolo la fonderia Del Giudice, infatti, fonde per i più importanti artisti di arte contemporanea unendo la sapienza artigiana e la tecnologia più avanzata. Fonderia Nolana è rinomata per la produzione di bronzi artistici di dimensioni monumentali con l’antica tecnica della cera persa, per la progettazione e per la realizzazione di sculture in differenti metalli. Tra le opere più famose realizzate nella fonderia c'è la  Madonnina del Duomo di Milano e il celebre maialino di Firenze. Recentemente la Fonderia ha anche realizzato le armature dei gladiatori in mostra al Mann.
Venerdì 31 Agosto 2018, 13:17 - Ultimo aggiornamento: 31-08-2018 14:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA